Cercatore di funghi cade in una scarpata e muore nel Vercellese

Piemonte

Il corpo dell’uomo è stato trovato dai vigili del fuoco. Era uscito alle 7 di questa mattina ed era atteso a casa per pranzo. Poche ore prima, un altro 66enne aveva perso la vita in una boscaglia nel Torinese 

Salgono a due le vittime nei boschi piemontesi nella giornata di oggi, 29 agosto. Un altro cercatore di funghi ha perso la vita a Mollia (Vercelli). L’uomo, un 66enne residente in Valsesia, è stato trovato in una scarpata dai vigili del fuoco, che lo stavano cercando a bordo di un elicottero. Le ricerche avevano impegnato il distaccamento di Varallo, i volontari di Alagna e Cravagliana, insieme ai militari della Guardia di finanza di Riva Valdobbia e ai volontari del Soccorso alpino. L’uomo era uscito di casa questa mattina alle 7 ed era atteso a casa per l’ora di pranzo.

Morto un cercatore di funghi anche a Monbianco di Ingria

Poche ore prima, un altro cercatore di funghi è morto in località Monbianco di Ingria, nel Torinese. Anche in questo caso la vittima aveva 66 anni. L’uomo era caduto per alcuni metri nella boscaglia, forse in seguito a un malore.

Torino: I più letti