Piazza San Carlo, trovato accordo risarcimento per 32 parti civili

Piemonte
Foto di archivio (Ansa)

Il dato è stato riferito a margine della ripresa dell’udienza preliminare sui fatti avvenuti il 3 giugno 2017. Tra i risarciti anche una vittima. Per altre 23 persone la trattativa è in fase avanzata 

Sono 32 le "persone offese" per i fatti di Piazza San Carlo che hanno raggiunto un accordo con la Città di Torino e l'agenzia Turismo Torino (per il tramite delle assicurazioni Unipol e Reale Mutua) per ottenere un risarcimento. Per altre 23, invece, le trattative sono in fase avanzata. Il dato è stato riferito oggi, 27 giugno, alla ripresa dell’udienza preliminare, che vede fra gli imputati anche la sindaca del capoluogo piemontese, Chiara Appendino, su quanto avvenuto in Piazza San Carlo durante la proiezione della finale di Champions League il 3 giugno 2017, quando una serie di ondate di panico tra la folla provocò il ferimento di oltre 1.500 persone, due delle quali persero la vita nelle settimane successive. Questa mattina sono state depositate in tribunale delle remissioni di querela e delle dichiarazioni di revoca di costituzione di parte civile. Tra gli accordi transattivi, c’era anche quello riguardante il decesso dell'ossolana Erika Pioletti. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24