Torino, detenuto in semilibertà non rientra in carcere

Piemonte
Il carcere Lorusso e Cutugno, da dove è evaso il detenuto (ANSA)
carcere_torino_lorusso

A denunciare l’accaduto è l'Osapp, uno dei sindacati della polizia penitenziaria: "Nessuna reazione da parte di politici e istituzioni, è stortura del sistema penitenziario”

Un bosniaco di 47 anni, detenuto per furto in regime di semilibertà, è evaso dal carcere Lorusso e Cutugno di Torino. A darne notizia è l'Osapp, l'Organizzazione Sindacale Autonoma di Polizia Penitenziaria. L'uomo, con fine pena nel 2020, ha approfittato del regime di semilibertà per non fare rientro alle Vallette. 

Osapp: "Nessuna reazione da parte delle istituzioni"

"Se questa non è emergenza non sappiamo come altro definirla visto che, davanti a questi episodi, non ci sono reazioni né in sede politica né in sede istituzionale", afferma in una nota il segretario generale del sindacato, Leo Beneduci. "Queste storture del sistema penitenziario trovano perfetta corrispondenza con il buonismo a ogni costo e l'eccessiva concessione di misure alternative a detenuti che poi evadono. Gli agenti della polizia penitenziaria - sostiene - sono gli unici che conoscono veramente chi è in carcere, ed è a loro che spetterebbe la principale valutazione della pericolosità e dell'effettivo recupero sociale di questi soggetti".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24