Torino, cadaveri nel Po: tracce di alcol nei corpi dei due bahamensi

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

Secondo i test sarebbe da escludere l'assunzione di sostanze stupefacenti e alcuni farmaci da parte dei due giovani di 28 e 29 anni

Trovate tracce di alcool nel sangue di Ramsey Alrae Keiron e John Blair Rashad Randy, i due amici delle Bahamas recuperati senza vita nel fiume Po il 4 e 5 giugno a Torino. È un'anticipazione dell'esito dell'analisi tossicologica, comunicata da un medico legale agli inquirenti. Secondo i test sarebbe da escludere l'assunzione di sostanze stupefacenti e alcuni farmaci da parte dei due giovani. L'inchiesta sulle morti è condotta dalla Squadra mobile della questura di Torino, coordinata dai sostituti procuratori Enzo Bucarelli e Giulia Rizzo.

L'autopsia

L'autopsia, effettuata il 10 giugno dal medico legale Paola Rapetti, ha stabilito che i due sono morti per annegamento. I cadaveri hanno riportato un'emorragia della rocca petrosa, segno rado ma distintivo delle morti per annegamento. Secondo l'esame autoptico, i due avevano mangiato da alcune ore. La vescica di Ramsey era piena, segno che aveva bevuto.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24