Asti, si inventano una falsa sparatoria per nascondere incidente domestico: tre denunciati

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

La vicenda risale al 28 marzo, quando un sedicenne era rimasto ferito a una gamba da un colpo di pistola. Inizialmente si era parlato di un proiettile vagante esploso in un giardino pubblico da sconosciuti, ma per i carabinieri il colpo è stato sparato in casa

Si sono inventati una sparatoria in un giardino pubblico per nascondere un incidente avvenuto tra le mura di casa. La vicenda risale al 28 marzo ad Asti, quando un sedicenne era rimasto ferito a una gamba da un colpo di pistola. Inizialmente si era parlato di un proiettile vagante esploso durante una sparatoria tra sconosciuti in un giardino pubblico, ma i carabinieri hanno accertato la tesi dell'incidente casalingo. Padre, madre e figlio sono stati denunciati per porto illegale di arma comune da sparo.

L'incidente

La versione del proiettile vagante nel Boschetto dei Partigiani, vicino al centro della città, non aveva convinto gli investigatori. Secondo quest'ultimi il ferimento, invece, sarebbe avvenuto in un appartamento nel quartiere Praia: uno sparo partito accidentalmente mentre qualcuno maneggiava un'arma di piccolo calibro. Nel corso di una perquisizione, nell'alloggio erano stati trovati anche 1.5 chili di marijuana.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24