Torino, annullato il Festival Internazionale della Canapa

Piemonte
Foto di archivio (Getty Images)

La decisione arriva dopo le dichiarazioni del ministro degli Interni Matteo Salvini, che hanno spinto diversi espositori a dare forfait. Il vicepremier: "Ottima notizia" 

È stato annullato il Festival Internazionale della Canapa, che si sarebbe dovuto tenere a Torino dal 17 al 19 maggio al Pala Alpitour. La decisione arriva dopo le dichiarazioni del ministro degli Interni Matteo Salvini, che hanno spinto diversi espositori a dare forfait. "Il ministro Salvini ieri - spiega l'organizzazione di Sativa Torino Expo - ha divulgato un'intervista dove cita il festival della canapa e lo definisce uno scempio, oltre a giurare di far chiudere qualunque punto vendita commercializzi la canapa sativa".
"Ottima notizia! Che si aggiunge alle due chiusure di negozi di cannabis in provincia di Macerata oggi. Dalle parole ai fatti", ha commentato il vicepremier. 

La nota

"Difficile a questo punto - prosegue la nota - far comprendere che Sativa Torino Expo non è una festa che punta alla promozione delle droghe leggere ma un progetto culturale e divulgativo che, come obiettivo principale, ha l'informazione sugli usi e la storia della canapa sativa, sul cbd (cannabidiolo) e cerca di fare chiarezza su argomenti, qui in Italia, ancora molto controversi". Parole, quelle del vicepremier Salvini, dopo le quali "molti standisti hanno abbandonato l'idea di partecipare e per questo - spiegano gli organizzatori - siamo costretti ad annullare l'evento in primo luogo per tutelare chi essendo presente rischierebbe la propria attività direttamente al festival vedendosela chiudere. Ci auguriamo che presto - concludono gli organizzatori - la possibilità di divulgare un pensiero attraverso un evento culturale torni a essere una libertà non soggetta a repressione".

Consigliere comunale Carretto (M5S): "Danno alla città"

"Un evento internazionale a Torino annullato per colpa di Salvini e della Lega. Un danno economico e di immagine per tutta la città di cui, addirittura, il ministro dell'Interno si rallegra". Così, su Facebook, il consigliere comunale M5S, Damiano Carretto, ha commentato la decisione presa dagli organizzatori del Festival Internazionale della Canapa di Torino di annullare l'evento. "Per quanto possa valere la mia posizione da consigliere comunale - prosegue - do tutto il mio supporto e la mia solidarietà a tutti coloro che si stavano adoperando per realizzare questo importante evento in città. Spero che sia solo un impedimento temporaneo e che il prossimo anno possa realizzarsi il Salone a Torino", conclude Carretto, ricordando che proprio per oggi è in programma un Consiglio comunale aperto sul tema della cannabis.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24