Otto chili di marijuana in auto, imprenditore arrestato sull’A26

Piemonte
Foto di archivio (Getty Images)

L’uomo è stato fermato a Baveno. A scovare le sostanze stupefacenti è stato un cane antidroga, un pastore belga, che le ha annusate nel bagagliaio  

Un imprenditore milanese, trovato in possesso di otto chili di marijuana e altri tipi di droga, è stato arrestato dalla guardia di finanza della Compagnia di Verbania. L'uomo è stato fermato da una pattuglia a Baveno (Verbano-Cusio-Ossola) all'uscita dell'autostrada A26. Oltre alla marijuana, aveva dosi di cocaina, pasticche di oppiacei, sostanze da taglio, nonché l'attrezzatura necessaria per coltivare, essiccare e confezionare droghe leggere. Il cane antidroga, un pastore belga, ha annusato la droga nascosta nel bagagliaio.

La perquisizione in casa

Le risposte evasive circa la provenienza della droga hanno fatto scattare le perquisizioni nella casa dell'imprenditore, nel Milanese. I finanzieri hanno trovato un involucro con 800 grammi di marijuana sottovuoto, già pronta per la vendita, sei chili da confezionare, dosi di cocaina, pasticche di oppiacei e sostanze da taglio. In cantina un impianto per coltivare droghe leggere, cinque lampade la crescita delle piante, climatizzatore e filtri per eliminare l'odore delle piante coltivate.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24