Asti, obbligava l'amica disabile a prostituirsi: arrestata 30enne

Piemonte
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

A quanto si è appreso dal racconto della vittima, l'indagata "faceva fare cose brutte con persone diverse", facendosi poi consegnare il denaro pattuito. In un caso, sarebbe stata costretta al rapporto sessuale e picchiata

Arrestata ad Asti una donna di 30 anni, accusata di induzione e favoreggiamento della prostituzione. Secondo gli inquirenti, in un alloggio situato nel quartiere nord della Asti 'bene', si prostituiva e faceva prostituire altre due donne, una delle quali disabile al 100%. A quanto si è appreso dal racconto dell'invalida, l'indagata "faceva fare cose brutte con persone diverse", facendosi poi consegnare il denaro pattuito. In un caso, la disabile sarebbe stata obbligata al rapporto sessuale e picchiata.

È detenuta nel carcere femminile di Torino

Alcuni clienti, "i più belli e giovani, li teneva per sé", mentre gli altri li passava alle altre ragazze. La donna, incensurata, è stata arrestata dalla polizia giudiziaria della Procura di Asti ed è detenuta nel carcere femminile di Torino, su disposizione del Gip Giorgio Morando, che ha ravvisato gravi indizi di colpevolezza. Le indagini, dirette dal pm Gabriele Fiz, proseguono per far luce sulla vicenda.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24