Tonnellate di rifiuti stoccati illecitamente, due denunce nel Torinese

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

La società è stata perquisita dai carabinieri, con i colleghi del Noe e dei Nuclei investigativi di polizia ambientale e forestale. La denuncia è scattata per l’amministratore delegato e per la moglie, in qualità di socia 

Cinquecento tonnellate di rifiuti stoccati in modo illecito. È quello che hanno scoperto i carabinieri della Stazione di Leini (Torino), con i colleghi del Noe e dei Nuclei investigativi di polizia ambientale e forestale, che hanno controllato e perquisito una società che effettua trasporto, stoccaggio, cernita, trattamento e smaltimento di qualsiasi rifiuto industriale, sia pericoloso che non.

Le denunce

L'amministratore delegato e la moglie, in qualità di socia, sono stati denunciati, a vario titolo, per inosservanza delle prescrizioni nella gestione dei rifiuti e gestione illecita di rifiuti e per ricettazione di 128 scope elettriche di dubbia provenienza. I rifiuti speciali non pericolosi erano stoccati in aree interne ed esterne ai capannoni in violazione delle prescrizioni in termini di quantità, smaltimento e sicurezza.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24