25 aprile: commissario non farà celebrazioni a Cumiana, medaglia d'oro della Resistenza

Piemonte

Marita Bevilacqua, che regge il Comune dallo scorso gennaio dopo le dimissioni del sindaco, non sarà presente e "si limiterà a far deporre una corona d'alloro sulla stele che ricorda i caduti partigiani", spiega l'associazione nazionale partigiani d'Italia

A Cumiana, paese in provincia di Torino medaglia d'oro della Resistenza, il 25 aprile sarà celebrato dall'Anpi con "una manifestazione autoconvocata" perché il commissario prefettizio Marita Bevilacqua, che regge il Comune dallo scorso gennaio dopo le dimissioni del sindaco, non sarà presente e "si limiterà a far deporre una corona d'alloro sulla stele che ricorda i caduti partigiani". A dare la notizia è la stessa Anpi sulla sua pagina Facebook.

Le parole di Paolo Ferrero

Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra europea e candidato nel collegio nord ovest per La Sinistra, ha dichiarato: "È inaccettabile che un funzionario dello Stato, nelle sue funzioni ufficiali, si permetta di ignorare in modo così sfacciato il sacrificio partigiano e la festa della liberazione attorno a cui la comunità locale e nazionale è stata costruita. Il Prefetto di Torino non ha nulla da dire? Il ministro degli interni, solitamente così loquace, non ha nulla da dire?", conclude Ferrero.

L'eccidio di Cumiana

Cumiana è medaglia d'oro al merito civile per la Resistenza ed è ricordata per 'L'eccidio di Cumiana', avvenuto il 3 aprile 1944 con l'uccisione di 51 persone da parte di un reparto di Ss. Nel giardino pubblico cittadino è stata posata una stele con bassorilievo dello scultore Umberto Mastroianni.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24