Piazza San Carlo, patteggiano i componenti della 'banda dello spray'

Piemonte

Il tribunale di Torino ha accolto le richieste formulate dagli avvocati dei dieci giovani. Il gruppo di ragazzi ha messo a segno furti e rapine in diverse città italiane ed europee

Hanno patteggiato pene che vanno da un minimo di un anno a un massimo di quattro anni e otto mesi i componenti della 'banda dello spray', un gruppo di ragazzi di origine maghrebina che ha messo a segno furti e rapine utilizzando lo spray urticante in alcune città italiane ed europee. Quattro di loro sono accusati in un altro processo di aver agito anche in piazza San Carlo a Torino la sera del 3 giugno 2017, quando la folla in preda al panico ha provocato 1500 feriti, due dei quali morti successivamente a causa delle complicazioni dovute alle ferite. Nel corso dell’udienza preliminare il tribunale di Torino ha accolto le richieste formulate dagli avvocati dei dieci giovani componenti.

Rapine e furti in tutta Europa

I sostituti procuratori Paolo Scafi e Roberto Spagna contestavano a vario titolo 13 rapine e 29 furti commessi al concerto del cantante canadese Justin Bieber, ai festival Notting Hill e Tomorrowland di Londra e Boom in Belgio, a un’esibizione di Elisa aTorino, oltre che a Firenze, Milano, Reggio Emilia, Padova e in Francia. Quattro membri della banda, tra cui Sohaib Bouimadaghen detto ‘Budino’, sono accusati anche di aver agito il 3 giugno 2017 in piazza San Carlo. Per i fatti del 3 giugno i quattro verranno giudicati in un processo separato dove viene contestato anche l’omicidio preterintenzionale. Nel procedimento che si è concluso oggi, 5 aprile, ‘Budino’ ha patteggiato una pena di quattro anni e cinque mesi per decine di altri colpi messi a segno con gli altri componenti della banda.

Torino: I più letti