Torino, sequestrati 700mila stick di colla: c'erano sostanze pericolose

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

Denunciati 10 imprenditori: la guardia di finanza ha disarticolato l'intera filiera distributiva dei prodotti nocivi

Contenevano sostanze vietate e pericolose le oltre 700.000 confezioni di colla, del valore complessivo di 2 milioni di euro, importate dalla Cina e sequestrate dalla guardia di finanza di Torino a conclusione di un'operazione che ha visto coinvolte molte regioni in tutta Italia. Secondo gli esami tecnico-scientifici disposti dalla procura di Torino, che ha coordinato le indagini, gli stick contenevano sostanze vietate e pericolose. 

Le sostanze velenose

All'interno della colla erano presenti cloroformio e dicloroetano in concentrazioni superiori ai limiti consentiti dalla legge: in caso di inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, anche in piccolissime quantità, le lesioni - sostengono gli esperti interpellati dalla guardia di finanza - potevano essere gravi.

I sequestri

Numerosi i reati contestati ai dieci imprenditori, italiani e cinesi, denunciati dalle fiamme Gialle, che hanno disarticolato l'intera filiera distributiva dei prodotti nocivi. Gli stick, di uso comune e spesso utilizzati dai bambini a scuola, erano stoccati in alcuni depositi del Sud Italia, in particolare in Puglia e in Campania. Grazie al supporto dei colleghi di Martina Franca (Taranto) e Torre Annunziata (Napoli), sono state sequestrate altre 15mila confezioni di colla velenosa, pronte per essere commercializzate in tutta Italia.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24