Biella, rapinano due fratelli conosciuti giocando online: arrestati

Piemonte
Foto di archivio (Getty Images)

Malgrado le minacce di ritorsione, i due fratelli hanno denunciato la rapina ai carabinieri. Grazie alle telecamere di videosorveglianza si è riusciti a risalire ai tre rapinatori

Hanno rapinato due fratelli a Cossato, in provincia di Biella, conosciuti nel corso di una partita online ai videogiochi, e dopo il colpo li hanno minacciati perché non sporgessero denuncia. Tre ventenni, un italiano, un marocchino e un romeno, sono stati arrestati dai carabinieri. 

La vicenda

Con un pretesto, il marocchino si era presentato a casa dei fratelli, a Gattinara, in provincia di Vercelli, facendosi aprire la porta. Poi i due complici avevano fatto irruzione a volto scoperto, armati di coltelli, e si erano impossessati di una Play Station, due cellulari e 100 euro in contanti. Nonostante la minaccia di ritorsioni qualora avessero deciso di parlare, i fratelli hanno sporto denuncia. I carabinieri di Cossato, analizzando i filmati delle telecamere, sono riusciti a risalire all'identità dei rapinatori. Domani, martedì 29 gennaio, è in programma l'udienza di convalida.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24