Asti, usavano la paghetta per comprare la droga: arrestati i pusher

Piemonte
Foto di archivio (ANSA)

Gli arresti dei due spacciatori sono scattati all'alba al centro di accoglienza dove erano ospiti. Nella perquisizione sono stati trovati 150 grammi di marijuana 

Arrestati due giovani di 22 e 23 anni a Canelli, in provincia di Asti, per spaccio di droga. Dalle indagini è emerso che gli acquirenti, sei ragazzini minorenni di cui uno di 13 anni, usavano la paghetta settimanale per comprare le dosi di marijuana. All'insaputa dei genitori, i ragazzini pagavano due dosi 5 euro, mentre al 13enne la stessa dose era venduta a tre euro. Gli arresti dei due pusher di nazionalità nigeriana sono scattati all'alba al centro di accoglienza dove erano ospiti. Denunciato anche un connazionale di 29 anni regolare in Italia. Nella perquisizione sono stati trovati 150 grammi di marijuana, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. Gli arrestati sono stati portati al carcere di Quarto.

Le indagini

Sono almeno sei le cessioni di stupefacente registrate al 'parco del vice' in poco più di un mese dai militari, coordinati dal procuratore della Repubblica di Asti, Alberto Perduca, e dal pm Simona Macciò. Due acquirenti sono stati segnalati alla procura come assuntori: padre e figlio maggiorenne, che andava ad acquistare la droga per il genitore.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24