Ivrea, operata per frattura muore per infezione: la procura indaga

Piemonte
Immagine d'archivio (ANSA)
ospedale_ansa

Una donna di 76 anni, residente a Cuorgnè in provincia di Torino, è deceduta dopo un'operazione chirurgica a causa di una presunta infezione contratta durante il ricovero 

Una donna di 76 anni, residente a Cuorgnè in provincia di Torino, è deceduta dopo un'operazione chirurgica a causa di una presunta infezione contratta durante il ricovero in ospedale. La donna era stata operata a Ivrea per una frattura ad un braccio all’inizio del mese di agosto 2018, ed è deceduta il 31 dello stesso mese, 25 giorni dopo l'intervento. E' stata la stessa Asl To4 a segnalare il caso alla Procura di Ivrea per fare luce sul decesso della paziente.

Indagini per omicidio colposo

La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento contro ignoti, per fare luce sulla morte della paziente. Come riporta il quotidiano La Stampa, il medico legale, nella perizia disposta dai PM, avrebbe ricondotto la morte della paziente "ad insufficienza multiorgano secondaria a stato settico da infezione di ferita chirurgica", con particolare riferimento all'assenza di una terapia antibiotica da seguire dopo le dimissioni dall'ospedale.  

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24