Ivrea, scoperta fabbrica clandestina di fuochi d'artificio: 2 arresti

Piemonte
botti_torino_fotogramma_3

In tutto sono stati sequestrati 400 chili di materiale pirotecnico, oltre ai botti, sono stati trovati anche diversi chili di polvere da sparo, bombe carta e alcune armi 

Un immobile di circa 400 metri quadrati trasformato in una vera e propria fabbrica clandestina di materiale esplosivo è stato sequestrato dalla polizia ad Ivrea, in provincia di Torino. Gli agenti hanno sequestrato in tutto 400 chili di fuochi d'artificio pronti per la vendita.

L'operazione

La scoperta è stata fatta nell'ambito dei controlli disposti dalla Questore di Torino, Francesco Messina, in vista dei festeggiamenti di Capodanno. Nello stabile di Ivrea venivano prodotti fuochi d'artificio utilizzando, senza averne l'autorizzazione, il marchio di una ditta realmente esistente. Cinque le persone denunciate, tutti cittadini italiani tra i 33 e i 63 anni, con l'accusa di produzione e commercio clandestino di esplosivi, ricettazione e sostituzione di persona. Due uomini sono stati arrestati. In tutto sono stati sequestrati 400 chili di materiale pirotecnico, oltre ai botti, venduti in confezioni colorate e con nomi accattivanti, sono stati trovati anche diversi chili di polvere da sparo, bombe carta e alcune armi.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.