Carcere di Asti, detenuto schiaffeggia agente di polizia penitenziaria

Piemonte
polizia-penitenziaria-ansa

Il detenuto, in regime di alta sicurezza, ha schiaffeggiato un agente. A denunciarlo è l'OSAPP, il sindacato di polizia penitenziaria 

Un 40enne, detenuto in regime di alta sicurezza presso il carcere di Asti per associazione a delinquere di stampo mafioso e rapina, ha schiaffeggiato un agente di polizia penitenziaria.
Per l'OSAPP (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria), che denuncia l'episodio, si tratta della conseguenza del "blocco dei procedimenti disciplinari nei confronti dei detenuti".

"Sulle violenze nei confronti della polizia penitenziaria - spiega il segretario generale Leo Beneduci - si sono già più volte allertati i vertici dell'Amministrazione e del Dicastero della giustizia, ma non sembra che, dichiarazioni di principio a parte, si sia arrivati a una qualche concreta soluzione".
Il carcere di Asti non è nuovo a questo genere di episodi: nelle scorse settimane l'OSAPP, che da tempo accusa la direzione del carcere di pessima gestione, ha denunciato una sorta di rivolta dei detenuti.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.