Torino, Piazza San Carlo: chiesto il rinvio a giudizio per la banda dello spray urticante

Piemonte

Sono quattro i ragazzi accusati di aver scatenato il panico spruzzando spray urticante durante la proiezione della finale di Champions League il 3 giugno 2017 a Torino

La Procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per i quattro ragazzi della 'banda dello spray', accusati di avere scatenato il panico, spruzzando dello spray urticante, durante la proiezione della finale di Champions League in piazza San Carlo, a Torino, la sera del 3 giugno 2017.

L'ipotesi di reato

Il reato ipotizzato nei loro confronti, come confermato nei giorni scorsi dalla Cassazione, è quello di omicidio preterintenzionale. Nel caos rimasero ferite 1.500 persone, tra cui Erika Pioletti, morta dopo alcuni giorni in ospedale. L'udienza preliminare non è ancora fissata.

Il 20 dicembre l'udienza per le responsabilità amministrative

Fissata per giovedì 20 dicembre, nell'aula bunker del carcere delle Vallette di Torino, l'udienza preliminare per l'altro procedimento relativo ai fatti di piazza San Carlo: quello sulle responsabilità amministrative che vede indagata, tra gli altri, la sindaca di Torino, Chiara Appendino. In caso di rinvio a giudizio, tutti gli imputati si ritroverebbero di fronte alla Corte d'Assise. 

Torino: I più letti