Borgo Vercelli, processo rifiuti: Comune si costituisce parte civile

Piemonte
fiumicinmo-rifiuti-ansa

 Il gup del tribunale di Torino ha notificato la richiesta di rinvio a giudizio per le otto persone accusate di aver scaricato illegalmente 400 metri cubi di rifiuti inerti nell’area industriale del paese

Il Comune di Borgo Vercelli si è costituito parte civile nel procedimento penale a carico di otto persone accusate di aver scaricato illegalmente 400 metri cubi di rifiuti inerti nell’area industriale del paese. Il gup del tribunale di Torino ha notificato la richiesta di rinvio a giudizio per gli otto accusati, di cui due vercellesi, stabilendo l'udienza preliminare per il 19 dicembre 2019. Il Comune di Borgo Vercelli si è costituito parte civile per essere risarcito dei danni provocati dal riversamento illegittimo dei rifiuti.

L’area era stata posta sotto sequestro

I fatti risalgono all’8 agosto 2017. Gli scarti, non più differenziabili, erano a bordo di due grossi autoarticolati, scoperti da alcuni amministratori del Comune all'interno della proprietà privata: l'area era stata posta sotto sequestro dal corpo forestale dello Stato, intervenuto insieme ai carabinieri e ai tecnici dell'Arpa.

Torino: I più letti