Torino, estorsione tra ambulanti del mercato: due arresti

Piemonte
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

Si sospetta un'organizzazione dietro ai due ambulanti arrestati, che avevano sottratto a un collega i bancali da esposizione e gli avevano chiesto mille euro per la restituzione

Rubano i bancali per l'esposizione della merce a un collega, venditore di vestiti, e gli chiedono mille euro per la restituzione. Due ambulanti del mercato di Porta Palazzo, a Torino, sono stati denunciati dai carabinieri per estorsione e furto.

L'aggressione

A denunciare l'accaduto è stata la vittima. L'uomo era stato picchiato il 17 novembre scorso da un gruppo di africani, armati di sbarre metalliche, in piazza della Repubblica. L'aggressione era avvenuta al culmine di un litigio per gli spazi al mercato: l'uomo era finito in ospedale e i due uomini, due egiziani di 35 e 41 anni, dopo avergli bucato le gomme del furgone e spaccato gli specchietti, ne avevano approfittato per rubargli sei bancali espositivi. La vittima è riuscita però a rintracciare i ladri, che hanno preteso mille euro per restituire le plance e hanno minacciato l'uomo e i suoi figli. I carabinieri li hanno arrestati durante lo scambio di denaro.

L'organizzazione dietro

Gli investigatori sospettano che gli ambulanti abbiano realizzato estorsioni anche ad altri colleghi del mercato. Dietro ai due potrebbe esserci infatti un gruppo criminale intenzionato ad affermarsi al mercato di piazza della Repubblica. Lo scorso settembre, a Porta Palazzo, erano stati arrestati tre "carrettisti abusivi", boss dei gruppi che si occupavano di montaggio e smontaggio dei banchi di frutta e verdura.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24