Torino, imprenditore picchiato per debiti: arrestato anche ultrà Toro

Piemonte

Tre torinesi tra i 33 e i 38 anni sono stati arrestati con l’accusa di tentata estorsione in concorso e porto illegale di armi e oggetti atti ad offendere 

Tre torinesi tra i 33 e i 38 anni sono stati arrestati con l’accusa di tentata estorsione in concorso e porto illegale di armi e oggetti atti ad offendere. In manette anche un ultrà del Torino, noto negli ambienti del tifo come ‘Ivan il Terribile’. I carabinieri sono arrivati ai tre uomini a seguito della denuncia di un imprenditore, il quale avrebbe ricevuto botte e minacce ad opera dei tre a causa di un presunto debito di tremila euro. L’uomo, titolare di una ditta per trasporti, si è rivolto ai carabinieri spaventato dalle continue violenze. I militari della stazione Borgata la Falchera hanno quindi sottoposto a perquisizione l’automobile degli accusati, dove sono stati rinvenuti una mazza da baseball in ferro e uno sfollagente.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.