Estorsione e spaccio, arrestato un ristoratore nell’Alessandrino

Piemonte

Le indagini hanno portato anche a 12 denunce e al sequestro preventivo delle quote societarie e dei rapporti bancari di quattro ditte della ristorazione

Un ristoratore di Novi Ligure è stato arrestato per estorsione e spaccio di stupefacenti. L’uomo, 42 anni, già noto alle forze dell’ordine, è risultato essere socio occulto di alcuni locali della zona. L’arresto è scattato al termine delle indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Novi Ligure, in collaborazione con il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della guardia di finanza di Alessandria, coordinati dal sostituto procuratore della Procura di Alessandria, Letizia Aloisio. Le indagini hanno anche portato a 12 denunce e al sequestro preventivo delle quote societarie e dei rapporti bancari di quattro ditte del settore della ristorazione. L'operazione è stata illustrata dai comandanti provinciali di carabinieri e guardia di finanza, Michele Lorusso e Sergio Napoletano. Per non interrompere l'attività dei ristoranti e garantire l'occupazione ai dipendenti, il tribunale ha disposto la nomina di un amministratore giudiziario per la gestione.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.