Torino, finge vendita di rami della sua azienda in dissesto: arrestato

Piemonte
Fotogramma_Guardia_di_Finanza

L’uomo, 70enne imprenditore del settore smaltimento rifiuti, è accusato di aver simulato la vendita di rami d’azienda in dissesto 

La guardia di finanza ha arrestato un imprenditore 70enne, proprietario di alcune aziende attive nel settore dello smaltimento dei rifiuti e riciclo di materiali speciali. L’uomo è accusato di aver simulato la locazione di due rami della propria azienda, ormai in stato di dissesto, a due società costituite ad hoc.

Le accuse

A suo carico ci sono anche altre ipotesi di reato, da quelle fiscali e tributarie, sino alla detenzione illegale di armi da fuoco. I militari hanno infatti sequestrato anche due pistole, detenute illegalmente dall’uomo, oltre a macchinari, immobili e automezzi. Denunciati anche il genero e l’ex socio del 70enne. I tre avrebbero aggravato lo stato di dissesto dell’azienda, che presentava un buco di oltre tre milioni di euro. Inoltre, con la distrazione dei rami di azienda, avrebbero tentato di rendere vane le pretese dei creditori, con il rischio del cosiddetto “effetto domino”, che il fallimento di un'azienda può generare sulle società con cui intrattiene rapporti commerciali.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.