Torino, No Tav: attivisti bloccarono A32, il tribunale li assolve

Piemonte
GettyImages_No_Tav

Il Tribunale di Torino ha assolto 20 attivisti dei No Tav, andati a processo a causa di una manifestazione sfociata nel blocco dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia 

Il Tribunale di Torino ha assolto venti attivisti dei No Tav, andati a processo a causa di una manifestazione che era sfociata nel blocco dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia. L’episodio risale all’agosto 2013. La pubblica accusa aveva chiesto una condanna pari complessivamente a 67 anni di reclusione, per i reati di danneggiamento, interruzione di pubblico servizio e, poiché durante il blocco alcuni copertoni erano stati dati alle fiamme, anche di incendio.

Le parole della difesa

"Quel blocco dell'autostrada, di per sé, non poteva essere considerato una interruzione di pubblico servizio. Abbiamo sostenuto questa tesi alla luce della giurisprudenza in materia e il tribunale ci ha dato ragione: il fatto non costituisce reato", commenta uno dei difensori dei No Tav, l'avvocato Emanuele D'Amico. "Quanto all'incendio dei copertoni - aggiunge - non c'era nessuna prova che gli autori fossero stati gli imputati". Quasi tutti gli attivisti processati sono originari della Val di Susa.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.