Torino, perde al calcio scommesse e minaccia i tabaccai: arrestato

Piemonte

L’uomo, un italiano di 46 anni, è stato fermato dalla polizia per tentata estorsione. Riteneva i titolari colpevoli di aver caricato male la schedina 

Ha perso al calcio scommesse e ha minacciato i titolari di una tabaccheria di Torino, perché ritenuti colpevoli di aver caricato male la schedina. L’uomo, un italiano di 46 anni, è stato arrestato per tentata estorsione dalla polizia. Il 46enne aveva preteso dai tabaccai un risarcimento di mille euro per la perdita subita. Prima si è presentato al locale e ha iniziato a scagliare ogni tipo di oggetti contro le vetrine dell’esercizio commerciale, poi è tornato con la custodia vuota di un fucile e ha rivolto delle minacce ai gestori dicendo “la mia arma si chiama Calogero. La prossima volta torno con lui e voleranno piombini". Gli agenti di Madonna di Campagna sono riusciti a risalire all’uomo e a intercettarlo grazie all'identikit fornito dalle vittime. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.