Torino, lettera minatoria a sindaca Chiara Appendino: “Devi morire”

Piemonte

“Continuerò a svolgere con serenità il ruolo per il quale sono state eletta”, ha spiegato la prima cittadina dopo aver pubblicato la missiva sui social network. 

Lettera di minacce alla sindaca di Torino, Chiara Appendino. “Tu e la tua setta di pazzoidi e falliti 5 stelle avete ucciso Torino – si legge nella missiva- Adesso devi morire. Sappiamo dove vivi tu e la tua famiglia. Dormi molto preoccupata”. Insulti anche verso la fede calcistica della prima cittadina, che è tifosa della Juventus. È la stessa sindaca a denunciare la lettera anonima sui social network. “Magari si tratta di uno scherzo di cattivo gusto – spiega su Facebook la prima cittadina - ma una cosa è certa: continuerò a svolgere con serenità il ruolo per il quale sono state eletta”. Appendino ha anche annunciato di aver sporto querela.

Digos ha acquisito la lettera

La Digos di Torino ha acquisito la lettera di minacce ricevuta dalla sindaca. Gli investigatori della Questura di Torino avvieranno tutti gli accertamenti del caso, compresi quelli per stabilire se sul foglio e sulla busta siano state lasciate impronte digitali. A un primo esame del timbro postale è stato accertato che la lettera è stata timbrata dalle Poste lo scorso 30 ottobre. Scritta col normografo, sotto il testo è stata disegnata una croce con un pennarello nero.

Solidarietà da Di Maio, Toninelli e Raggi

“Massima solidarietà per la nostra sindaca Chiara Appendino”. È il messaggio postato su Facebook dal vice premier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio. “Vai, Chiara. Ti sono, ti siamo vicini oggi più che mai. E grazie del tuo coraggio, della tua coerenza. Niente e nessuno potrà fermare il cambiamento che stai portando avanti”, scrive su Facebook il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. La sindaca di Roma esprime la sua solidarietà su Twitter: “Cara Chiara Appendino, Gianroberto Casaleggio diceva ‘non riusciranno a liberarsi di noi perché è difficile vincere con chi non si arrende mai’. Non hanno ancora capito che non molleremo. #iostoconchiara. Ti siamo vicini”.

Vicinanza anche da Pd, Lega e Forza Italia

Esprime la sua vicinanza anche il leader dei Moderati Giacomo Portas, eletto alla Camera nel Partito Democratico: “Piena solidarietà alla sindaca Appendino per le minacce ricevute. Un conto sono le diverse opinioni, il confronto politico tra avversari, ma ogni forma di minaccia va condannata. Mi auguro che presto siano trovati i responsabili”. La solidarietà alla sindaca arriva anche da Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega in Consiglio comunale: “Così come continueremo a vigilare e, se necessario, a criticare il suo operato nelle sedi istituzionali, allo stesso modo siamo pronti a schierarci in sua difesa contro intimidazioni che ricordano tempi bui che Torino non vuole più vedere. Solidarietà alla sindaca Chiara Appendino per le minacce subite da lei e dalla sua famiglia. Avere visioni politiche diverse – conclude Ricca – non autorizza nessuno a intraprendere la strada delle minacce, della prevaricazione e degli attacchi anonimi e vili”. Osvaldo Napoli, capogruppo di Forza Italia al Comune di Torino afferma in una nota: “Condanno senza esitazione e con forza tale atto estraneo al libero confronto democratico e civile che ha sempre caratterizzato, pur nelle differenze, l’agire delle forze politiche e sociali. Mi auguro venga scovato l’autore di questo vile gesto”.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.