Notte di San Lorenzo, cinque app per guardare le stelle cadenti

Il picco delle meterore si avrà tra il 12 e il 13 agosto (Getty Images)
3' di lettura

A partire dal 10 agosto, per alcuni giorni il cielo offrirà il consueto spettacolo. Che si potrà godere anche grazie alla Luna nuova di sabato 11. Alcune applicazioni possono aiutarci ad ammirare meglio la volta celeste.

Si annuncia una notte di San Lorenzo ricca di stelle. E non solo perché, come di consueto, è tempo di meteore d'agosto. Ma anche grazie all'assenza della Luna che renderà lo spettacolo più visibile del solito. Disponibili, poi, alcune applicazioni che, da qualche anno, aiutano a orientare lo sguardo nel cielo.

La notte di San Lorenzo

Anche se la notte di San Lorenzo arriva il 10 agosto, il fenomeno delle "stelle cadenti" raggiungerà il picco tra il 12 e il 13 agosto. Le meteore, però, sono visibili anche nei giorni precedenti e in quelli successivi. Con l'occasione di una notte particolarmente buia l'11 agosto, quando sarà il momento della "Luna nuova". Per i più impazienti, alcune applicazioni possono fare da bussola e contribuire a intercettare subito le affascinanti stelle cadenti. 

Google Sky Map

Google Sky Map è forse l'applicazione più nota. Inizialmente sviluppata da Big G, oggi è open source. Il suo funzionamento è semplice. Basta sollevare lo smartphone verso il cielo e l'app dirà cosa c'è sopra le nostre teste, in una determinata direzione: stelle, costellazioni, pianeti. Se invece l'obiettivo è individuare uno di questi elementi, basta inserire il nome: un cerchio colorato indicherà la direzione verso cui muovere il dispositivo per sapere dove individuarlo. 

Mappa Stellare

Simile a Google Sky Map è Mappa Stellare, disponibile sia per Android che per iOS, che si presenta nella sua descrizione come "L'universo in tasca". Mappa Stellare individua 125mila stelle visibili, in entrambi gli emisferi. Indica i pianeti del sistema solare, tutte le 88 costellazioni e permette di seguire il Sole anche quando è sotto la linea dell'orizzonte. Cioè di notte.

Star Walk

Star Walk è un'applicazione con un taglio più didattico. Oltre a permettere l'esplorazione del cielo, offre grafiche e link esterni a Wikipedia per approfondire i principali temi dell'astronomia. L'app è gratuita, sia per iOS che per Android, e per funzionare non ha bisogno di una connessione. Ma per alcuni contenuti (come il calendario astronomico, i meteoriti e le comete) si può accedere con acquisti in-app o su abbonamento. Solar Walk è la sorella più giovane ed è concentrata sui pianeti del Sistema solare, da esplorare anche in 3D e con brevi filmati.

Pocket Universe

Pocket Universe è un'app a pagamento (2,99 dollari) disponibile solo per iPhone e iPad. Consente di scoprire ed esplorare un ampio archivio di stelle e pianeti ed è arricchita con modelli, quiz e giochi. Inoltre, traccia il percorso della Stazione spaziale internazionale e rappresenta una porta d'ingresso per chi volesse avvicinarsi al mondo dell'astronomia.

Mobily Astronomy

Esplorare il cielo e sapere cosa stiamo inquadrando è possibile anche con Mobile Astronomy (disponibile per Android). L'app permette di rimanere informati sui principali eventi astronomici: dalle eclissi (e le zone che ne sono interessate) al passaggio di comete fino agli "incontri" tra Giove e la Luna. E per chi non ha intenzione di perdersi nulla, l'app avvisa l'utente con una notifica.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"