MatePad 11, il nuovo tablet di Huawei pensato per il lavoro e l’intrattenimento

NOW

Daniele Semeraro

Abbiamo provato il nuovo tablet della casa cinese che si distingue per uno schermo luminoso e fluido e accessori che “si comportano” molto bene. Abbiamo testato anche quello che c’è e quello che manca nel nuovo sistema operativo Harmony OS di Huawei e, grazie agli illustratori di TOILETPAPER Home, abbiamo approfondito le potenzialità del pennino

Che sia per lavoro o per l'intrattenimento, il MatePad 11 di Huawei è un tablet molto interessante, che abbiamo messo alla prova durante una presentazione molto originale che si è svolta a Milano, di cui parleremo approfonditamente più avanti. Un tablet veloce, performante, dal prezzo interessante e su cui abbiamo potuto finalmente provare il nuovo sistema operativo Harmony OS della casa cinese. Di seguito il resoconto della nostra prova.

Le caratteristiche principali

MatePad 11 ha un peso di poco meno di 500 grammi ed è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 865. Lo schermo da 11 pollici è dotato di frequenza di aggiornamento a 120Hz: si presenta molto reattivo e con immagini molto fluide e luminose ed è progettato per ridurre al minimo l’esposizione degli utenti alla luce blu e allo sfarfallio. Abbiamo apprezzato anche la qualità del suono, grazie a un sistema quad-speaker progettato da Harman/Kardon. Molto buona la batteria da 7.250 mAh: si ricarica totalmente in un’ora e 50 minuti (nella nostra prova arriva al 35% in mezz’ora e al 64% in un’ora) con il caricabatterie incluso nella confezione e dà energia al tablet - con un uso moderato - per diversi giorni, mentre con un uso intenso siamo tranquillamente arrivati ai due giorni. Durante la nostra prova abbiamo abbinato al MatePad 11 anche la tastiera Smart Magnetic Keyboard di Huawei (da acquistare a parte a 99 euro): oltre a coprire e a proteggere il tablet offre un’esperienza di scrittura naturale.

L’esperienza con Harmony OS 2

Su MatePad 11 abbiamo avuto modo di provare Harmony Os 2, il sistema operativo proprietario di Huawei che ha sostituito Android: diciamo subito che l’esperienza è quasi identica a quella offerta dagli smartphone e dai tablet con sistema operativo di Google: il primo setup è semplice e intuitivo e i menu sono praticamente gli stessi a cui siamo abituati. Tra le caratteristiche di Harmony Os 2 un “Bottom Dock” che raccoglie le app utilizzate di frequente e nuovi widget con cui visualizzare informazioni in tempo reale e accedere a determinate funzioni senza aprire le relative app. Inoltre - e questo è un argomento su cui Huawei insiste molto - il tablet lavora molto bene con gli altri prodotti dell’ecosistema tra cui smartphone e pc: è possibile lavorare in modalità mirror (guardando il display del tablet anche su uno schermo più grande) oppure in modalità estesa (due schermi) oppure, ancora, scambiare al volo testo, immagini, documenti tra dispositivi collegati, anche con Windows. Buona anche l’esperienza del multitasking per usare su MatePad 11 più app contemporaneamente.

 

Harmony OS 2: cosa c'è e cosa manca

Su Harmony OS 2 non abbiamo a disposizione tutte le app che siamo abituati ad utilizzare su Android o iOS; in ogni caso lo store sta crescendo giorno dopo giorno e oggi conta 120mila app, di cui 12mila rilasciate solo in Italia. Durante le nostre settimane di prova prima della pubblicazione di questa recensione abbiamo fatto numerosi test con le app più utilizzate. Il problema più grande l’abbiamo trovato con Google Drive: tramite il browser possiamo leggere i nostri documenti ma non siamo riusciti ad editarli. Per il resto, è possibile usare Gmail in modalità web oppure associare l’account all’app di posta elettronica di Huawei, Microsoft Office è scaricabile e funziona bene, stessa cosa per Netflix che ha la sua app, Teams funziona bene con la versione web, Zoom va benissimo così come Spotify, Dropbox è accessibile pienamente dal web, stessa cosa per YouTube o TuneIn. Tante anche le app incluse, dalle mappe di Petal Maps al calendario a Health, per tenere sotto controllo la propria salute. In generale dopo un primo momento di “spaesamento” davanti alla mancanza di alcune app anche grazie all’interfaccia di AppGallery, molto intuitiva, l’utente medio può trovare una soluzione per la maggior parte dei propri servizi preferiti.

La presentazione di MatePad 11 a TOILETPAPER Home
La presentazione di MatePad 11 a TOILETPAPER Home

La penna e l’esperienza da TOILETPAPER

NOW

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

Al tablet è possibile associare la HUAWEI M-Pencil di seconda generazione (da acquistare a parte al prezzo di 99 euro): si tratta di una stilo ricoperta di platino che permette di scrivere, disegnare, fare sketch, prendere appunti, colorare e si comporta davvero molto bene, con un’esperienza naturale e un tempo di latenza (la differenza tra il momento in cui scriviamo e il momento in cui il tratto appare sullo schermo) davvero ridotto. La penna offre ben 4.096 livelli di sensibilità alla pressione e si aggancia magneticamente, ricaricandosi allo stesso tempo, a un lato del tablet. Interessante la funzione HUAWEI Freescript, già vista su iPad, che trasforma il testo scritto a mano in testo digitale all’istante. Per mostrare appieno le potenzialità della penna Huawei ha organizzato una visita guidata alla scoperta di TOILETPAPER Home con un workshop degli illustratori Ale Giorgini e Antonio Colomboni. TOILETPAPER Home è la  casa-studio della rivista di immagini di Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, edificio eclettico nel cuore del quartiere Città Studi a Milano che si caratterizza per le sue stanze eccentriche e piene di cimeli e oggetti provocatori e dissacranti e gli arredi coloratissimi.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Abbiamo trovato MatePad 11 un tablet molto interessante, performante e affidabile. Bisogna, come sempre per i prodotti Huawei, scendere a patti con la mancanza di alcune app e dei servizi Google installati ma per chi non ha bisogno di app specifiche e vuole un tablet affidabile per il lavoro, lo studio o l’intrattenimento, dall’ottimo schermo e dalla batteria di lunga durata certamente Huawei MatePad 11 è un prodotto molto valido. MatePad 11 è disponibile nella versione da 6 gigabyte di Ram e 128 di archiviazione al prezzo di 449,99 euro (al momento sul sito la tastiera è in regalo); la versione più economica, da 6 gigabyte di Ram e 64 di spazio di archiviazione, è disponibile sul sito ufficiale insieme alla tastiera e alla M-Pencil in offerta a 399,90 euro. Tre i colori disponibili: Matte Grey, Isle Blue e Olive Green. 

Huawei MatePad 11

PRO

  • Prestazioni, schermo, batteria
  • La penna e la tastiera, da acquistare separatamente o vendute in offerta insieme al tablet, funzionano molto bene

CONTRO

  • Bisogna fare i conti con la mancanza di alcune app

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24