Living Farming Tree, l’orto verticale IoT completamente digitalizzato

NOW

Chiara Martinoli

Hexagro, startup fondata da un gruppo internazionale di giovani under 30, presenta il suo prodotto più sofisticato

Immaginate di poter avere un intero giardino all’interno del vostro ufficio. Pensate a un orto verticale, che si estende su più livelli producendo per ogni piano un frutto, un ortaggio, una pianta diversa. Vi sembra fantascienza? Aspettare a vedere il resto: quello che stiamo per presentarvi è il Living Farming Tree, un modello di orto tecnologico IoT completamente digitalizzato, che permette di coltivare piante senza terra e (quasi) senz'acqua ma soprattutto senza intervento umano, grazie a un sistema di intelligenza artificiale che monitora tutto – dalla luce alla temperatura, alle esigenze delle singole piante – e si attiva di conseguenza.  

Un orto connesso al cloud

“Il Living Farming Tree è il nostro prodotto in assoluto più sofisticato a livello tecnologico – spiega Alessandro Granpa, co-fondatore di Hexagro – si tratta di un sistema IoT, vale a dire un sistema connesso al cloud, a internet, che in maniera automatizzata riesce a coltivare e a gestire lo sviluppo di diverse piante in totale autonomia”. Il sistema si avvale di una metodologia complessa, definita alta pressione aeroponica: “Grazie a questa tecnica non abbiamo più bisogno della terra – racconta Grampa – le radici si sviluppano direttamente nell’aria, all’interno di moduli di coltura dentro ai quali viene nebulizzata l’acqua con dei nutrienti. Questo fa sì che la coltivazione si sviluppi in modo molto più efficiente: grazie a questa tecnologia, le piante assorbono fino a 20mila volte più ossigeno rispetto a una coltura normale e risparmiano fino al 98% di acqua rispetto a quella che viene consumata nella normale coltivazione in terra”.

Un'équipe internazionale

Piccoli frutti, ortaggi, piante medicinali e aromatiche: il Living Farming Tree può supportare una varietà incredibile di coltivazioni. Non solo: è in grado di creare ambienti, luci e temperature dedicate, che permettono alle piantagioni di crescere e svilupparsi anche fuori stagione. La pianta intelligente è il prodotto di un’equipe internazionale di giovanissimi esperti, tutti under 30: “Nel nostro team ci sono tanti ingegneri – spiega Grampa – ci occupiamo di costruire il prodotto da zero, dai componenti elettronici fino a tutta la parte di automazione software di questi sistemi. Il sistema una volta installato deve essere in grado di funzionare da solo”.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24