La recensione di OPPO Reno6 Pro 5G, uno smartphone performante con ottime fotocamere

NOW

Daniele Semeraro

La nostra prova del nuovo smartphone di punta della casa cinese OPPO. Tra le caratteristiche principali ottime performance, una ricarica della batteria ultra-rapida e un ottimo comparto fotografico (anche se le foto molto zoomate…)

OPPO Reno6 5G e Reno6 Pro 5G sono la novità del periodo autunnale-natalizio firmate OPPO. L’azienda cinese (nel 2019 il nostro viaggio alla scoperta del quartier generale a Shenzhen) negli ultimi mesi sta registrando un forte incremento di vendite e di visibilità nel nostro paese: basti pensare che secondo gli ultimi dati diffusi a inizio anno ha registrato un milione di smartphone venduti in Italia. E per la stagione autunno-inverno ha deciso di puntare tantissimo sull’intelligenza artificiale. I due smartphone, presentati all’interno della Fondazione Luis Vuitton di Parigi, ci spiega Isabella Lazzini, CMO di OPPO Italia, “si distinguono per l’innovativo comparto fotografico e una finitura OPPO Glow in grado di regalare ai consumatori colori unici e differenti”. Noi abbiamo provato il modello di punta, il Reno6 Pro.

Le caratteristiche principali

OPPO Reno6 Pro 5G è alimentato dalla piattaforma Qualcomm SnapDragon 870 5G: si tratta - e lo diciamo dopo un utilizzo intenso di due settimane - di uno smartphone di alto livello, molto veloce, in grado di far girare in maniera fluida e senza rallentamenti tutti i software che abbiamo testato. A livello di memoria troviamo 12 gigabyte di ram espandibili (vedremo dopo come) e 256 gigabyte di spazio di archiviazione non espandibile. La batteria da 4.500 mAh si comporta bene ed è in grado di fornire energia in media per due giorni pieni. Come sempre molto performante, così come OPPO ci ha abituato ormai da diversi anni, la tecnologia SuperVOOC 2.0 per la ricarica della batteria: con il cavo e l’adattatore da 65W incluso è possibile caricare lo smartphone da completamente scarico al 100% in circa 35 minuti; tra l’altro in 15 minuti si arriva esattamente al 50%. Molto buono, infine, lo schermo, anche sotto la luce diretta del sole: si tratta di un display AMOLED da 6,5 pollici con frequenza di aggiornamento a 90Hz e certificato HDR 10+.

Le caratteristiche fotografiche

OPPO Reno6 Pro 5G, lo scrivevamo nella nostra introduzione, punta moltissimo sulle funzionalità fotografiche. A bordo troviamo una fotocamera quadrupla da 50 megapixel costituita da un sensore principale Sony IMX766 con algoritmo di aggregazione dei pixel che realizza scatti in altissima definizione fino a 108 megapixel, un teleobiettivo da 13 megapixel, una lente ultra-grandangolare da 16 megapixel e una macro-camera, tutti coadiuvati da un sensore della temperatura del colore. La selfie-camera presente sullo schermo, invece, è da 32 megapixel. Una delle novità principali è la funzionalità di video-ritratto che avevamo sperimentato già su tanti altri smartphone a livello fotografico, ma fino ad ora non l’avevamo ancora mai provato a livello video. Grazie a un’elaborazione in tempo reale, infatti, la funzione Bokeh Flare Portrait Video è in grado di tenere il soggetto inquadrato in primo piano perfettamente illuminato mentre tutto intorno lo sfondo diventa sfocato. E questo risultato si ottiene anche grazie, spiegano da OPPO, a un dataset di oltre 10 milioni di ritratti analizzati. Tra le altre funzionalità premium c’è AI Highlight Video, in grado di rilevare automaticamente la luce ambientale e di ottimizzare i video - e la Ultra Steady Video che assicura una buona stabilizzazione. Nelle nostre prove, come si può vedere anche nella nostra recensione video, confermiamo che si tratta di due funzionalità molto semplici da utilizzare e che offrono risultati molto interessanti e certamente innovativi. Decisamente buone le foto, sia a livello di colore che si contrasto, peccato che le foto ultra-zoomate (abbiamo fatto diverse prove a Matera, ad esempio) in diversi casi non siano risultate soddisfacenti. 

Le altre caratteristiche interessanti

Abbiamo trovato molto interessante la finitura posteriore chiamata OPPO Glow e ispirata, ci spiegano, al fenomeno naturale della cristallizzazione della neve, in grado di regalare giochi di luce sia sotto al sole che di sera, con un’illuminazione artificiale. Questa particolare finitura sfrutta un milione di cristalli prismatici grazie a una tecnica di lavorazione del vetro che prevede quasi 50 passaggi e ha richiesto oltre un anno di ottimizzazione. Il device è molto leggero (188 grammi), si maneggia con facilità, in tasca non disturba nonostante lo schermo dalle dimensioni generose e, grazie alla cover morbida trasparente inclusa nella confezione, rimane ben saldo nelle nostre mani. Buono e pieno di personalizzazioni il sistema operativo Color OS 11.3 basato su Android 11. Tra le opzioni più interessanti la possibilità di aumentare la RAM grazie a una tecnologia di OPPO che converte una parte dello spazio di archiviazione in memoria RAM: in particolare si può scegliere di espandere la memoria di 3, 5 o 7 giga aggiuntivi. Infine, migliorato il software con cui fare gli screenshot, che ora possono essere di qualsiasi forma e possono essere inviati direttamente a Google Lens per una ricerca o una traduzione istantanea.

OPPO Reno6 5G
OPPO Reno6 5G

C’è anche il Reno6

NOW

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

Insieme al Reno6 Pro è stato presentato anche il fratello minore, il Reno6 5G: si tratta di uno smartphone più economico con uno schermo di poco più piccolo (6,4 pollici) che però mantiene molte caratteristiche del Pro. A bordo ha una tripla fotocamera da 64 megapixel, un display AMOLED, la ricarica rapida, il supporto all’intelligenza artificiale mentre il processore è il 5G MediaTek Dimensity 900. Viene venduto con taglio di memoria da 8 gigabyte di Ram e 128 di spazio di archiviazione.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Reno4 Pro, presentato lo scorso anno, ci aveva soddisfatto a pieno e dobbiamo ammettere che anche con la versione 6 Pro OPPO ha fatto un ottimo lavoro. Lo smartphone si comporta molto bene in molteplici tipologie di utilizzo, sia in ambito intrattenimento che in ambito lavorativo. Peccato - lo dicevamo - per le funzionalità di zoom non sempre convincenti e per la memoria esterna che non è possibile espandere con una schedina aggiuntiva. OPPO Reno6 Pro 5G è disponibile in due colorazioni (Arctic Blue e Lunar Grey) a un prezzo di listino di 799,99 euro. Il Reno6 costa un po’ di meno: 499,99 euro nelle colorazioni Arctic Blue e Stellar Black.

Pro e Contro

PRO

  • Ottimo hardware
  • Comparto fotografico

CONTRO

  • Manca la ricarica wireless
  • Memoria non espandibile

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24