GeForce RTX 3080 Ti, la prova della nuova scheda video NVIDIA

NOW

Daniele Semeraro

Era attesa da tempo dai videogiocatori (ma anche dai grafici e dai designer) di tutto il mondo, è stata presentata al Computex e ne abbiamo provato tutte le caratteristiche principali

Se ne parlava da tanto, online erano mesi che trapelavano informazioni e adesso è realtà. Stiamo parlando di GeForce RTX 3080 Ti di NVIDIA, una GPU dedicata soprattutto agli amanti dei videogame, ai gamer professionisti, a tutti coloro - e sono sempre di più - che amano giocare sul pc e costruirsi pezzo dopo pezzo il proprio sistema. Una scheda grafica che, anche a causa del prezzo non basso, è diventata l’oggetto del desiderio di tantissimi.

Le caratteristiche principali

GeForce RTX 3080 Ti è alimentata dall’architettura Ampere di NVIDIA e offre un vero e proprio salto in avanti dal punto di vista delle prestazioni: è in grado di fornire - l’abbiamo provato noi stessi - oltre che una velocità e una qualità video impressionanti anche una latenza di sistema ridotta: si tratta, per spiegarla in modo semplice, del tempo che intercorre tra il momento in cui compiamo con il mouse, la tastiera o il controller un’azione e il momento in cui l’azione viene effettivamente compiuta nel gioco. Questo anche grazie a NVIDIA Reflex, tecnologia che permette di abbassare in alcuni casi addirittura fino al 60% la latenza di sistema e che dunque è in grado di aumentare la reattività ma soprattutto la competitività nelle gare online.

Il ray tracing e il DLSS

Ray tracing e DLSS sono due termini sconosciuti a molti ma nei quali si possono notare ancora meglio le migliorie introdotte da questa scheda. Il ray tracing è una tecnica di rendering già conosciuta nel mondo hollywoodiano che è diventata ormai sempre più popolare anche nel mondo del gaming: permette, infatti, di replicare in modo fedele sia le luci che le ombre all’interno dei giochi, nel mondo più simile alla vita reale. I videogame (pensiamo ad esempio a Cyberpunk 2077) vengono ormai progettati in questo senso e sulla scheda è stato installato un hardware dedicato che gestisce proprio questo flusso di lavoro grazie a una maggiore potenza computazionale. Le ombre, le luci, le sfumature: nelle nostre prove a tratti sembrava di osservare un mondo reale, non un mondo ricostruito in tempo reale dal computer. Altra tecnologia su cui possiamo riscontrare la potenza della scheda è il DLSS 4K: si tratta di una tecnica di rendering introdotta nel 2018 e ulteriormente perfezionata nel corso degli anni che permette, grazie all’intelligenza artificiale, di rielaborare un’immagine a una risoluzione minore del 4K simulando però il 4K, in modo tale che non vi siano differenze tra un’elaborazione 4K nativa e un 4K con DLSS attivo: l’utente finale, dunque, ha una qualità visiva praticamente identica ma l’immagine elaborata ha una risoluzione in realtà inferiore (e quindi meno impegnativa in termini di gestione da parte del sistema). Una tecnologia che permette anche di innalzare la quantità di frame al secondo generati in un gioco dalla scheda. Al momento oltre 130 giochi supportano queste tecnologie, tra cui 12 dei 15 migliori giochi sparatutto competitivi.

Non solo per gamer

NOW

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

Abbiamo puntato la maggior parte della nostra recensione e delle nostre prove di NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti sul settore gaming, ma la scheda non è pensata solo per i videogiocatori ma anche per i creativi (chi fa ad esempio grafica, montaggio video, modellazione 3D). Grazie, infatti, alla piattaforma NVIDIA Studio e a 12 gigabyte di memoria GDDR6X la GPU è in grado di migliorare le prestazioni (e soprattutto i tempi di elaborazione) di software come Adobe Photoshop, Premiere Pro, OBS. Inoltre grazie alla suite NVIDIA Broadcast anche chi lavora da casa o chi ha, ad esempio, un canale Twitch o YouTube potrà godere di diverse funzionalità innovative come sfondi virtuali, motion capture, rimozione avanzata del rumore, green screen virtuale.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Dunque una scheda video che nelle nostre prove - da Cyberpunk 2077 a Flight Simulator, da Control Ultimate Edition a Mextro Exodus Enhanced Edition - si è comportata egregiamente, rendendo tutti i giochi che abbiamo provato super-veloci, con una grafica realistica e senza le più minime esitazioni a livello di gaming. Croce e delizia degli appassionati di tutto il mondo, la scheda ha moltissima potenza ma anche un prezzo importante: di listino, infatti, costa 1.199 euro.

Pro e Contro

PRO

  • Potente e super-performante per gamer e creator

CONTRO

  • Prezzo alto

 

 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24