Polaroid Now, il fascino dello scatto vintage

NOW

John Pedeferri

Piace sempre più questa istantanea, evoluzione di quella degli anni ’70 che ha reso la fotografia alla portata di tutti. Polaroid Now è dotata della semplicità di una volta, arricchita da un maggior controllo creativo e dal design lineare e vivace

Uno scatto indietro di cinquant'anni . Erano gli anni '70 quando iniziarono a diffondersi le prime Polaroid con foto istantanee. Per la prima volta veniva offerta a tutti la possibilità di sviluppare in tempo reale gli scatti realizzati, con la magia di una pellicola che - appena fuoriuscita dalla macchina fotografica - gradualmente prendeva i colori e le forme delle immagini appena realizzate. Una bella soddisfazione per chi non voleva aspettare lo sviluppo del classico rullino da 24 o 36 pose in uno studio fotografico professionista. Una sensazione incomprensibile per chi non ha vissuto quegli anni e oggi in un nanosecondo può catturare le immagini della realtà circostante tramite il proprio smartphone. 

Polaroid Now, fascino vintage

La nuova Polaroid “Now”

Abbiamo provato la nuova Polaroid “Now”. Now come “adesso”, anche se di attuale in realtà questa macchina non ha proprio nulla, anzi è una vera e propria operazione vintage. Si tratta della copia esatta - a parte il plugin per la ricarica - della Polaroid di tanti anni fa, con lo stesso ingombro di plastica e gli stessi limiti di qualità dell'immagine. Ma con il divertimento di poter sviluppare lo scatto nel giro di 15 minuti.  

Avvertenze

Attenzione a rispettare alcune regole basilari per evitare errori in cui anche noi siamo incappati con le prime foto. Attenzione a non sventagliare la pellicola all’aperto ma a tenerla rigorosamente al buio per almeno 15 minuti: la luce rende le foto troppo chiare. Inoltre, per evitare immagini scure va sempre usato il flash in ambienti poco illuminati. Per impostazione predefinita, lo scatto del flash è attivo all’accensione e si riattiva dopo ogni scatto anche se lo disattivate. Non c’è alcuna possibilità di invertire il funzionamento, cioè averlo sempre spento ed accenderlo solo all’occorrenza. Con Polaroid Now bisogna dimenticare l’approccio alla fotografia digitale, quella che con un click ci fa correggere l’esposizione senza danneggiare troppo l’immagine. Se la stanza non è illuminata a giorno, c’è il rischio concreto di sprecare preziosi scatti ed è il motivo per cui molto probabilmente l’azienda ha deciso di lasciarlo sempre attivo.  

Polaroid, lo sviluppo immediato della foto come negli anni '70

Fascino analogico

In un mondo in cui ogni immagine ha la sua immediata copia digitale, in cui con tutti i correttori automatici a disposizione ogni scatto può trasformarsi in un'opera d'arte, la Polaroid Now va decisamente controvento, soddisfa istinti diversi, tra il giocattolino con cui divertirsi e la voglia di tornare alle origini e scrollarsi di dosso - ogni tanto - quell'eccesso di perfezione e definizione che forse accompagna un po' troppo i nostri giorni... Il costo si aggira attorno ai 100 euro. Potete sceglierla nel classico colore nero o in nuove versioni colorate appena uscite. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.