Record per Papa Francesco: è il primo Pontefice a programmare un’app

Tecnologia

Con l’aiuto di tre ragazze, Jorge Mario Bergoglio ha aggiunto una riga al codice di un’applicazione per la promozione degli Obiettivi Sostenibili dell’Onu 

Durante il convegno ‘Programming for Peace’, svolto in Vaticano, Papa Francesco ha raggiunto un nuovo record: è diventato il primo Pontefice a contribuire alla creazione di un’app per la promozione degli Obiettivi Sostenibili dell’Onu, scrivendo una riga di codice informatico con l’aiuto di tre ragazze. Lo ha raccontato su Twitter Hai Partovi, il fondatore di ‘Code.org’, un’organizzazione no profit nata per dare a ogni alunno la possibilità di studiare informatica. L’evento ‘Programming for Peace’ è stato organizzato dalla fondazione Scholas Occurrentes e ha segnato l’inizio di una campagna per introdurre le scienze informatiche nelle comunità svantaggiate.

“Por la paz”

Leggendo il tweet di Hai Partovi è possibile scoprire che non solo Papa Francesco ha contribuito alla creazione dell’applicazione, ma ha anche esortato gli studenti di tutti il mondo a imparare l’informatica per contribuire alla pace nel mondo. Scrivendo il codice ‘setScreen (“por la paz”), il Pontefice ha aggiunto l’espressione ‘per la pace’ a un testo commemorativo presente nel software ideato dagli studenti che hanno partecipato a ‘Programming for Peace’: tutti dovrebbero imparare a sfruttare la tecnologia, per poter usare il proprio potenziale creativo per la pace". Papa Francesco è stato aiutato nel compito da tre ragazze: Matilde Fábrega Vivanco, 11 anni, dal Cile, Nicole Rodriguez, 13 anni, da New York, e Liuren Yin, 16 anni, dalla Cina. Hai Partovi sottolinea che l’applicazione creata dagli studenti è la dimostrazione che l’informatica piò essere utilizzata per contribuire ai ‘Development Goals’, ossia gli ‘obiettivi di sviluppo sostenibili’ dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu).

L’app Click to Pray

Non è la prima occasione in cui Papa Francesco si avvicina alla tecnologia. Poche settimane fa, il Pontefice ha annunciato il lancio dell’app Click to Pray in occasione della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Si tratta di un’applicazione pensata per avvicinare i più giovani alla preghiera e per permettere a tutti di seguire il calendario liturgico.

Tecnologia: I più letti