X Factor 2018: cosa hanno detto i giudici ai concorrenti durante il sesto Live

X Factor 2018: cosa hanno detto i giudici ai concorrenti durante il sesto Live

Il sesto Live di X Factor 2018 si è concluso con l’eliminazione di un altro concorrente. Vediamo quali sono stati i commenti dei giudici dopo ogni esibizione. XF12 ti aspetta tutti i giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, e su digitale terrestre al canale 311 o 11)

La serata del sesto Live si è conclusa con l’eliminazione, da parte del pubblico tramite il televoto, di Sherol Dos Santos. Dopo la sua esibizione, alcuni giudici avevano espresso delle riserve sulla performance.

I concorrenti questa settimana si sono esibiti per ben due volte, in due manche distinte. Nella prima, hanno cantato ognuno una cover, accompagnati da un’orchestra elettronica, mentre nella seconda manche, ogni concorrente ha riproposto il suo inedito in una versione “ridotta”. Vediamo, cantante per cantante, quali sono stati i commenti di Manuel Agnelli, Lodo Guenzi, Mara Maionchi e Fedez dopo ogni esibizione.

I BowLand cantano “Seven Nation Army”

I primi a esibirsi sono stati i BowLand, unico gruppo rimasto nella squadra di Lodo Guenzi. La band composta da tre ragazzi iraniani ha presentato la cover di “Seven Nation Army” dei The White Stripes. La prima a commentare è Mara Maionchi, che ha sempre parole positive nei confronti dei BowLand e alla fine ha aggiunto: «Non siete male neanche come rock». Fedez dice di aver apprezzato soprattutto l’arrangiamento e la sostituzione della chitarra con il basso. Manuel Agnelli ci tiene a precisare di non essere fan delle cover rock “ammorbidite”, ma deve riconoscere che i BowLand hanno un personalità talmente forte da rendere perfette anche le imperfezioni. Infine, il loro giudice Lodo Guenzi non può che aggiungere: «Io sono pazzo di questa versione e voi siete belli ed eleganti».

Leo Gassmann canta “La terra degli Uomini”

Leo Gassmann ha portato sul palco del sesto Live di X Factor un brano molto intenso di Lorenzo Jovanotti, “La terra degli Uomini”. Fedez ha trovato l’esibizione tecnicamente ineccepibile ma troppo carica di pathos, ai limiti del recitativo. Ha però fatto notare che cantare una canzone di Jovanotti non è così facile come potrebbe sembrare. Manuel Agnelli elogia, ancora una volta, il timbro di Leo, dice di aver notato i continui passi in avanti fatti dal ragazzo ma, per il suo gusto, è troppo classico, ancora più dell’originale. Lodo Guenzi fa i complimenti a Mara per l’assegnazione, perché il brano è speciale, per la melodia e per le parole. Inoltre, aggiunge che Jovanotti ha la capacità di cantare senza dare l’impressione di cantare, e Leo ha ancora molta strada da fare prima di raggiungere quel grado di leggerezza. Mara Maionchi difende la performance di Leo Gassmann, dicendo che Jovanotti ha un’espressione unica al mondo e che ognuno interpreta un brano alla sua maniera.

Martina Attili canta “Hyperballad”

Dopo essere stata paragonata più volte a Bjork, Martina Attili ha finalmente interpretato un brano della cantante islandese più famosa di sempre, “Hyperballad”. Lodo Guenzi, primo a esprimere il proprio giudizio, ha detto che Martina è una delle tre cose che gli piacciono all’interno del programma ma che, in questa esibizione, l’ha trovata meno forte delle altre volte. Mara Maionchi ha appoggiato il giudizio del suo collega, dicendo che Martina è un personaggio fantastico, che si muove bene e canta molto bene ma che gli è piaciuta molto di più nelle altre puntate. Giudizio simile anche per Fedez, che ricorda come più volte l’avesse chiamata “la piccola Bjork”, eppure, proprio nell’interpretazione di un brano di Bjork, Martina è stata vocalmente incerta. Inoltre, secondo il rapper milanese, l’impostazione da teenager data a tutta la performance non si sposava con il brano. Manuel Agnelli ha replicato alle osservazioni dei suoi colleghi dicendo che, pur con le sue imperfezioni, Martina Attili rimane la concorrente più interessante e originale di questa edizione di X Factor.

Naomi Rivieccio canta “Look at me now”

Naomi Rivieccio è andata per ben due volte al ballottaggio e per questo sesto Live ha cantato “Look at me now” di Chris Brown feat. Lil Wayne e Busta Rhymes, dove ha mostrato la sua straordinaria capacità di rappare a ritmi velocissimi. Manuel Agnelli ha detto di non aver capito il senso dell’assegnazione da parte di Fedez ma Naomi è stata come sempre molto brava. Manuel ha visto solo «un esercizio di stile piuttosto che una cosa che ti uscisse dal cuore, non riesco a vedere il superamento dell’esercizio di stile». Lodo Guenzi fa i complimenti a Naomi per l’articolazione e dice di aver visto il divertimento della cantante nell’eseguire il brano. Anche il giudizio di Mara Maionchi è positivo: «Io sono appassionata di tutto quello che è fatto bene, sei stata fantastica, sei stata molto forte, molto brava». Fedez, dopo aver replicato a Manuel, ha aggiunto che la sua intenzione era quella di sfruttare al meglio il tempo a disposizione, dimostrando cosa è capace di fare Naomi.

Luna canta “The Monster”

Luna è un’altra delle giovanissime concorrenti della squadra di Manuel e questa settimana le è stato affidato “The Monster” di Eminem feat. Rihanna. Lodo Guenzi è stato il primo a esprimere il proprio giudizio, che è molto positivo, nonostante sia stato soprannominato “Lodorroico”, il cantante bolognese riesce solo a dire che Luna è stata molto forte e a segno. Mara Maionchi ha parole di encomio per la sedicenne sarda e dice: «sei stata brava come al solito, sei sempre molto energica». Anche Fedez ha apprezzato molto l’esibizione di Luna, dicendo che è la migliore che ha visto finora, anche perché il pezzo era difficilissimo. Manuel Agnelli, visibilmente soddisfatto della sua concorrente, aggiunge solo una battuta finale: «Non sapevo che Eminem avesse una figlia in Sardegna!».

Anastasio canta “Stairway to Heaven”

Dopo la grande performance della scorsa settimana, che mandato su di giri Mara Maionchi, Anastasio si è cimentato con un altro grande classico del rock, “Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin. A Fedez l’esibizione è piaciuta molto e non ha alcun timore a confessare di essere ormai un grande fan di Anastasio. Anche per Manuel Agnelli, che più volte aveva già speso parole di elogio per il giovane rapper-cantautore, Anastasio ha fatto una grande esibizione, aiutato anche dalla scelta del pezzo. Lodo ha ricordato l’entusiasmo di Mara nell’esibizione passata e la Maionchi ha fatto notare che Anastasio ogni settimana scrive una canzone nuova, per cui «lo trovo formidabile, fantastico».

Sherol Dos Santos canta “Turning Tables”

Ultima e esibirsi nelle cover è Sherol Dos Santos, a cui Manuel Agnelli ha affidato un altro brano cantato da una grande voce, “Turning Tables” di Adele. Per Lodo Guenzi, l’assegnazione è stata perfetta e gli arrangiamenti dell’orchestra elettronica hanno contribuito a rendere le esibizioni molto più belle, compresa quella di Sherol, secondo lui molto più a suo agio con Adele che con Whitney Houston. Mara Maionchi ha evidenziato che Adele è una cantante unica, Sherol è stata brava ma non è riuscita a emozionare allo stesso modo. Anche Fedez ha criticato la scelta “kamikaze” di portare un brano di una cantante così talentuosa, nonostante Sherol abbia cantato molto bene. Infine, Manuel Agnelli ha voluto sfatare i luoghi comuni che ci siano canzoni che non si possano cantare e, secondo lui, Sherol ha cantato da fuoriclasse.

Purtroppo, il pubblico l’ha mandata al ballottaggio insieme a Leo Gassmann e al televoto finale il giovane cantante della squadra di Mara Maionchi ha avuto la meglio. Manuel Agnelli perde una delle sue concorrenti, quella per cui aveva sfidato il regolamento.

Guarda tutti i video di X Factor 2018