Mix & Match, stagione 2: l’intervista alla presentatrice Lodovica Comello

La seconda stagione di Mix & Match - Il Guardaroba delle Meraviglie , è in arrivo su Sky Uno (canale 108) e sul digitale terrestre al canale 455, nell'attesa abbiamo intervistato Lodovica Comello che torna alla conduzione del programma affiancata da Simone Marchetti. Continua a leggere e scopri di più

Mix & Match - Il Guardaroba delle Meraviglie, torna su Sky Uno (canale 108) e e sul digitale terrestre al canale 455 con una seconda avvincente stagione. Nell’attesa, abbiamo fatto due chiacchiere con la conduttrice del programma, Lodovica Comello che insieme al direttore di Vanity Fair, Simone Marchetti, ci accompagnerà alla scoperta delle nuove sfide a colpi di look. Tra una battuta e l’altra, le abbiamo chiesto un consiglio su come vestirsi, la sua risposta la dice lunga, e fa riflettere: “Ho imparato che attraverso il suo look una donna deve raccontare una storia, nella moda non esistono regole, né confini, si può sperimentare e giocare. Gli imput sono costantemente nuovi, non bisogna mai permettere che qualcuno ci dica come vestirsi, una donna deve sentirsi comoda, bella e sicura, sempre”. Quale migliore consiglio avrebbe potuto darci? 


Cosa bolle in pentola in questa nuova stagione? 
Rispetto alla trascorsa stagione, avremo degli ospiti illustri, grandi donne e un uomo, personalità molto diverse tra loro. Senza anticiparvi troppo e per citarne solo alcuni, ci saranno Ambra Angiolini e Miss Keta. Ogni ospite aiuterà il giudice supremo Simone Marchetti a prendere le sue decisioni. Sono molto curiosa della reazione del pubblico a questa grande novità. L’asticella si alza, c’è stato un casting super mirato, volevamo delle donne ferrate. Sarà una bellissima gara, preparatevi!

Com’è andata con Simone Marchetti?
Ci siamo conosciuti sul set la scorsa edizione scorsa e ci siamo subito trovati benissimo insieme. L’anno scorso era alla sua primissima esperienza televisiva, ma ha sempre fatto un figurone, parla benissimo, è super competente, saggio, sa quello che dice, e ha sempre fatto osservazioni giustissime, io l’ho aiutato con le cose più tecniche, i tempi televisivi, le posizioni, lo sguardo in camera e tutto il resto. Simone è l’esperto di moda e quest’anno che si è innalzato a direttore di Vanity Fair, incute ancora più timore nelle concorrenti.

L’anno scorso avresti voluto essere una concorrente nella puntata dedicata a Madonna, in questa nuova stagione?
Quest’anno abbiamo spaziato tra varie situazioni e abbiamo affrontato nuovi temi, quello forse più affascinante è il dark gotic, ma attenzione a non pensare erroneamente ai panca bestia, alle borchie e ai catenacci, è un argomento che può avere molte sfumature diverse, mi sarei divertita moltissimo.

Cosa non può mancare nel tuo guardaroba?
In quello vero di casa mia direi una gonna un po’ Anni Cinquanta a vita alta, stretta altezza caviglia, d’estate praticamente non uso altro. 

Ti capita di uscire a far la spesa in infradito?
Sinceramente proprio in infradito no, non me la sentirei. Mi piace sentirmi sempre in ordine e curata.

Il tuo modello di eleganza? 
Cito sempre Blake Lively, ex protagonista di Gossip Girl, trovo che sia una donna di un’eleganza pazzesca, una che si permette di giocare molto liberamente con i look. Si concede a diversi stili, ma si veste sempre nel modo giusto, qualsiasi cosa lei decida di indossare. La seguo su Instagram, anche un po’ per il marito (sorride divertita ndr).

Sei un’icona di stile, cosa ti influenza nella scelta dei tuoi abiti? 
Il fil rouge che mi accompagna sempre in ogni scelta modaiola è il fatto che mi devo sentire comoda, se mi sento comoda e sono tranquilla, riesco a esprimermi in un certo modo. Non potrei mai condurre una serata sapendo di indossare una scarpa che fa male (anche se capita), cerco sempre di sentirmi a mio agio.