Tristan Thompson, chi è il fidanzato di Khloé Kardashian

Inserire immagine
@Getty Images

Tristan Thompson è famoso per essere un importante giocatore di basket, ma lo è altrettanto per la sua storia tormentata con Khloé Kardashian. Il giovane canadese, però, nasconde anche qualche sorpresa positiva. Continua a leggere per conoscere meglio il cestita che è ormai parte della famiglia Kardashian, le cui avventure ti aspettano dal lunedì al venerdì alle 18.45 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

Le Kardashian: scopri lo Speciale 

Tristan Trevor James Thompson, classe 1991, è un cestista candese, giocatore dell’NBA con i Cleveland Cavaliers. La sua è una famiglia di atleti e lui sognava di diventare un giocatore di basket da quando aveva 10 anni. È stato scelto dalla squadra dell’Ohio dopo aver giocato molto bene all’Università del Texas, diventando un vero punto di riferimento per il team oltre ad essere uno dei volti più importanti dell’NBA.

Thompson, però, non è famoso solo per i suoi successi sportivi, ma anche per la sua storia tormentata con la minore delle sorelle Kardashian, Khloé, dalla quale ha avuto una figlia, True. I due, infatti, sono i protagonisti di un tira e molla che pare infinito, condito da tradimenti che sono stati sulla bocca di tutti. a partire da quello nei confronti della precedente compagna di Thompson, Jordan Craig, lasciata mentre era incinta di Prince Oliver, il primo figlio del cestista. I due si sono conosciuti una sera al Bel-Air Hotel tramite un amico di lei, che probabilmente non immaginava la storia in cui avrebbe introdotto l’amica.

Quella con Khloé non è però l’unica relazione difficile nella vita di Tristan, infatti pare che non abbia un bel rapporto anche con suo padre, contrariamente a quanto succede con la madre e i fratelli, che nomina spesso. Proprio per uno di loro, infatti, ha fatto qualcosa per cui bisogna riconoscergli il merito: il suo fratello più giovane è affetto da epilessia è ha crisi quasi giornalmente, momenti difficili per cui serve il supporto di famiglia e amici. Di conseguenza lui nel 2013 ha fondato l’Amari Thompson Fund (dal nome del fratello), che supporta programmi e servizi per far sì che nessuno affronti la lotta all’epilessia da solo.

Nonostante la sua fama di traditore seriale, quindi, Thompson è anche una persona di cuore e possiamo quindi sperare che prima o poi lo diventi a tuttotondo.