Hell's Kitchen 5, anticipazioni: Cristiano Tomei ospite di Cracco nella seconda puntata

Inserire immagine
Cristiano Tomei e Carlo Cracco - Foto di Sara Busiol

Chef Cracco ha riaperto le porte della sua cucina infernale, e nella prima puntata i concorrenti sono passati da 20 a 14. La gara entra nel vivo, in attesa del prossimo appuntamento martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11, scopri chi è l'ospite d'onore, lo chef Cristiano Tomei

Vai allo Speciale di Hell’s Kitchen 2018

La prima puntata di Hell’s Kitchen 2018 ha visto sfidarsi venti aspiranti chef provenienti da ogni angolo di Italia, ma solo 14 di loro hanno superato la grande prova (preparare in 40 minuti il piatto preferito da chef Cracco, la pasta al pomodoro). I concorrenti della quinta stagione di HK sono Diego Bencetti, Elena Fotia, Fabrizio Latino, Federica Sana, Ginevra Bassetti, Lory Ignone, Luca Siotto, Manuel Porfidio, Mayla Bucci, Michela Truncellitto, Nicola Pepe, Piero Rainone e Rodolfo Tagliafierro. La prima concorrente eliminata nel corso della prima puntata è stata Federica la “Monella”. In attesa di scoprire cosa succederà nel secondo appuntamento, martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e digitale terrestre al canale 311 o 11, scopri chi è l'ospite che farà visita nella cucina più infernale della tv, Cristiano Tomei.

Chef Tomei, classe 1974, è nato a Viareggio ma avendo trascorso lunghi periodi all'estero, dal Sud America al Nord Africa può certamente considerarsi cittadino del mondo. Noto nel suo ambiente per il suo stile e la sua cucina all'insegna del "genio e sregolatezza", usa ogni tecnica in cucina. Dalla marinatura del tuorlo nell’acqua dei pelati, all’ostensione del piccione appeso per ore sopra una piastra calda; dalla cottura delle radici sotto sale, all’infusione a freddo di terra e acqua come base per una zuppa. Una curiosità che non tutti conoscono è che Cristiano Tomei è un cuoco autodidatta. Dopo aver conseguito il diploma presso l’Istituto Nautico, si è formato aiutando nei pranzi di famiglia a base di arselle della sabbia di Viareggio e asparagi selvatici delle colline tra Lucca e il mare, viaggiando con gli amici surfisti ma lasciandoli poi tra le onde per andare esplorare i mercati, le bettole e i ristoranti gourmet dei Paesi Baschi, Cuba, Perù, Madagascar e India. Apre il suo primo ristorante a ventisette anni in spiaggia e successivamente si trasferirlo in centro a Viareggio e infine a Lucca: qui oggi dirige oggi una brigata di cinque persone più gli stagisti di turno, ed è sempre qui che ha guadagnato la sua prima stella Michelin, nel 2014. Mangiare al suo ristorante, l’Imbuto, è un’esperienza sensoriale da provare: Tomei tra l’altro, ama presentare personalmente i suoi piatti e questo è senz’altro un valore aggiunto degno di nota. Difficile scegliere cosa provare dal ricco menu, ma una cosa è certa, qualsiasi piatto si decida di gustare, è la scelta giusta. Perché l’esperienza culinaria offerta dallo Chef, grazie all'uso di elementi primitivi in cucina, la rigorosità nella scelta dei prodotti e una sapiente dose di creatività, è unica nel suo genere. Cosa ci racconterà e cosa suggerirà ai concorrenti di Hell’s Kitchen, lo scopriremo presto e in esclusiva: martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11. Vi aspettiamo!