Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, il meglio della puntate 14 e 15 a Barcellona

Inserire immagine

Continua l’avventura di Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, con gli episodi 14 e 15 , ambientati entrambi a Barcellona . Il nostro chef è andato alla ricerca della migliore cucina tradizionale e del miglior servizio di catering della città, scoprendo nuovi ristoranti di qualità. Continua a leggere e scopri cos’è successo! Ricorda, inoltre, che il programma va in onda tutti i mercoledì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, vai allo Speciale

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, episodio 14

Barcellona è una città cosmopolita, in grado di offrire ogni tipo di cucina, catalana e non. Spesso, però, risulta difficile trovare un ristorante specializzato in cucina puramente tradizionale ma, Marc Ribas, vuole dimostrare il contrario. Per questo motivo, è andato alla ricerca del miglior ristorante di cucina tradizionale della capitale della Catalogna. Vediamo com’è andata!

La prima concorrente si dichiara fiera della sua cucina tradizionale. Si chiama Montse, ed è la proprietaria del Bar Muy Buenas, ristorante che offre una cucina modernista nel cuore del Raval. Il suo obiettivo è quello di mantenere l’aspetto del locale come nel 1928, anno in cui è stato aperto: per questo motivo sono presenti molti elementi originali. L’offerta si concentra principalmente su vini, liquori e prodotti della zona. Montse ha le idee molto chiare: pensa, infatti, che a Barcellona siano pochi i ristoratori che si impegnano davvero per proporre pietanze tradizionali, ed è fermamente convinta di distinguersi da questa tipologia. Il punteggio medio della visita è stato di 7,4.

La seconda concorrente in gara è Vanessa del Tatau l’Antiquari. La sua è una proposta gastronomica casereccia e a km 0. Vanessa si considera una persona molto positiva e combattiva e, la vittoria, rappresenterebbe per lei un sogno che si avvera. Il solo pensiero le porta commozione. Tuttavia, la visita al suo ristorante non è andata particolarmente bene e il punteggio è stato di 5,1.

Mario dell’Albra Granados è il terzo concorrente, il quale afferma di avere due facce: una normale e una da birbante, che mostra solo al suo personale di sala. La location è davvero lussuosa, ed è composta da tre ambienti: sala da pranzo principale, l’ingresso con bancone e il cocktail bar. Non offre una cucina tipica al 100%, ma la tradizione è la base da cui parte 6,9 Sigillo blu

L’ultima concorrente afferma che in molti le invidiano i traguardi raggiunti: è Ana Calpe de La Clara. La donna si ritiene un punto di riferimento per chi cerca piatti regionali a Barcellona, praticando un mestiere che la appassiona moltissimo. Pensa è convinta di poter vincere. Il punteggio medio è stato di 7,5.

Il vincitore della gara è…il Bar Muy Buenas, che ha ottenuto il tanto ambito premio di 5.000 €, da investire nella propria attività.

I voti di Marc sono stati i seguenti:

Mar Muy Buenas: 9,0

Tatau l’Antiqurtiquari: 6,0

La Clara: 8,2

Alba Granados: 9,6

“Cucinare per quattro non è come cucinare per molti, per questo cerchiamo il miglior catering di Barcellona”, parola di Ribas. Chi tra le tre società si aggiudicherà il sigillo blu onorario? I protagonisti della sfida sono: Airolo Catering rappresentato dal proprietario Joseph Santacana detto Tito e dal suo chef Cesc Brunet. Il loro obiettivo è l’eccellenza, curano molto i dettagli e usano solo materie prime di livello. “Dobbiamo dare il massimo, come facciamo sempre”. Lara e Priscilla del catering La Petrella sono le seconde, provengono entrambe dal Brasile e Lara ha origini italiane. Si completano a vicenda, si definiscono una Batman e l’altra Robin. “Il nostro non è un catering convenzionale, proponiamo una cucina sana, ma non per questo noiosa, la nostra cucina risente di svariate influenze. Prenderemo i giurati per la gola”. Gli ultimi concorrenti sono “il giorno e la notte, salato e dolce, ma sappiamo che gli opposti si attraggono”. La coppia formata da Alfredo Rodriguez ed Elizabeth Perez del Just Royal BCN organizzano laboratori di cucina e show cooking durante gli eventi. Alfredo è il capo e io sto ai fornelli. “La mia specialità sono i dolci”. Arriveranno primi perché pensano di essere un’ottima squadra? La loro è una cucina tradizionale. Siamo in una delle piazze più belle della città, Placa Reyal ed è qui che si trova la sede del Just Royal BCN di Alfredo ed Elizabeth. Il posto è molto luminoso, ma i quattro piani di scale e gli arredi fanno storcere il naso ai colleghi. A conquistare i palati è il dessert. A vincere la gara e a superare la prova del catering è l’Airolo catering di Tito e Cesc.

I voti di Marc sono stati i seguenti

Just Royal BCN: 5,9

Airolo Catering: 8,8

La Petrella: 5,8