4 Hotel, il vincitore del Molise è Palazzo Cannavina. L'intervista

TV Show sky uno

Helena Antonelli

DSC03594

Il viaggio di Bruno Barbieri 4 Hotel riparte con quattro nuove tappe, la puntata di domenica sera e ambientata in Molise, ha visto trionfare Emanuela con il suo “Palazzo Cannavina”. L'intervista alla vincitrice

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Il viaggio di Bruno Barbieri 4 Hotel (LO SPECIALE) riparte dal Molise e dai suoi palazzi storici, alberghi diffusi e country house a due passi dal mare. A vincere la sfida è stata Emanuela con il suo Palazzo Cannavina, il palazzo ducale nel centro storico di Campobasso che dispone di 7 camere, ognuna con una storia da raccontare: da quella dove ha pernottato il Principe Emanuele alla stanza dove è stata posata la prima bandiera dell’indipendenza. Accanto agli elementi storici del palazzo Emanuela ha voluto raccogliere opere moderne di artisti locali, internazionali e realizzate da lei e per lei,  il tutto armonizzato perfettamente. Perché per lei negli hotel l’armonia dell’arredamento è un fattore imprescindibile.

Ecco cosa ci ha raccontato la vincitrice di questa sua incredibile esperienza.

 

L'intervista alla vincitrice

approfondimento

4 Hotel, il vincitore a Ischia è Casa Celestino: l'intervista

Conosceva già 4 Hotel?
Si, conoscevo già la trasmissione . La seguo spesso.
 

Con la camera assegnata a Bruno Barbieri l’effetto “wow” era garantito. È stata questa secondo lei la mossa vincente?
Ovviamente ho scelto di assegnare a Bruno la stanza più importante del palazzo, ma ritengo che a farci vincere non è stata solo la stanza ma tutto il contesto e l'energia che si respira qui al Palazzo Cannavina.
 

Gli albergatori in gara hanno giudicato il suo palazzo storico un covo di opere d’arte troppo moderne. Qual è la sua idea?
La mia idea, nonchè ciò che mi caratterizza, è di conservare il Palazzo nella sua autenticità ma allo stesso tempo di renderlo moderno con le opere da me scelte. La miscela di passato e futuro (seppur difficile da realizzare) crea un'atmosfera che tutti gli ospiti gradiscono.
 

Con i regali, souvenir culinari, lasciati a Barbieri e gli altri albergatori voleva giocare di strategia?
Far trovare i regali culinari è un gesto di cortesia e galanteria verso gli ospiti che vengono a trovarci.

Qual è la filosofia di Palazzo Cannavina?
Il nostro motto è "dormire nell'arte". E questo spiega già tutto.

C’è stato un momento in cui avete creduto di vincere?
Il pensiero positivo mi accompagna sempre nella mia vita. Ovviamente ho creduto e sperato tantissimo nella vittoria per tutto il tempo.

Quale offerta dei tre albergatori, l’ha più ispirata?
L'offerta che mi ha più ispirata è sicuramente quella dell'Ulivo Bianco. Ho respirato sia l'aria di montagna che quella di mare e ciò mi è piaciuto molto, oltre all'ospitalità della proprietaria.

Nella classifica parziale eravate all’ultimo posto: qual è stata la vostra carta vincente?
Credo che Bruno abbia percepito il nostro motto: "Dormire nell'Arte".

Cosa porta a casa di questa esperienza?
L'esperienza è stata a dir poco fantastica e mi ha sicuramente lasciato un bellissimo ricordo. Arrivando poi ultima alla classifica parziale ho capito che c'è da migliorare sempre di più.

Spettacolo: Per te