MasterChef 11, eliminati Bruno, Mery e Tina. Le interviste

TV Show sky uno

Barbara Ferrara

A inizio puntata i giudici decretano l’eliminazione di Bruno in ballottaggio con Christian e la gara si conclude con altre due uscite di scena: Mery e Tina non reggono la tensione delle prove e abbandonano il talent. Ecco cosa ci hanno raccontato i tre concorrenti uscenti nell'intervista. MasterChef ti aspetta tutti i giovedì alle 21.15 su Sky e in streaming su NOW, disponibile anche on demand e su Sky Go

Il settimo appuntamento di MasterChef Italia (LO SPECIALE) ha visto uscire di scena altri tre dei concorrenti in gara. La sfida in punta di coltello si è giocata tutta sul filo dell’equilibrio tra diverse anime e sapori. Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli eliminano Bruno (in ballottaggio con Christian, tra i peggiori del Pressure Test della scorsa puntata) e dopo il verdetto la gara si apre con difficilissime prove in cui non sono mancati colpi di scena (LE FOTO DELLA SERATA). Tra strategie e suspense la puntata di ieri ha tenuto tutti col fiato sospeso raccogliendo anche uno straordinario riscontro dagli ascolti, il cooking show prodotto da Endemol Shine Italy per Sky, raggiunge infatti il miglior risultato stagionale e si conferma il talent culinario più amato e seguito del piccolo schermo. Ma sentiamo cosa ci hanno raccontato della loro partecipazione a MasterChef i compagni di avventura, Bruno, Mery e Tina, collegati su Zoom dalle loro case. 

le interviste ai tre eliminati 

approfondimento

MasterChef 11, Anna dice addio alla gara. L'intervista

I vostri progetti futuri?
Bruno
: “Inizialmente la mia idea era quella di aprire un bistrot, ma visto il momento difficile per ora lascio stare, anche se di cucinare non smetterò mai, vorrei lavorare a un progetto meno impegnativo: fare il dj-chef a domicilio, sto studiando come fare, ci vuole più tempo, ma vediamo. L’offerta è musica e cucina per una serata completa”.
Mery: “La passione non può finire solo perché ho dovuto sfilare il grembiule a MasterChef, vorrei aprire il mio ristorante, magari partire in primavera con un piccolo bistrot, questo potrebbe essere il mio reale obiettivo, poi in futuro si vedrà”.
Tina: “La cucina c’è sempre, volente o nolente per ognuno di noi, impossibile pensare il contrario, io spero di diventare uno chef a domicilio, mi piacerebbe molto, e continuerò per questa strada, andrò avanti anche fuori da MasterChef”.

 

Il peggiore incubo in cucina?
Tina: “La lingua e si è visto ieri, uno dei peggiori soprattutto per chi come me non la mangia, quando l’ho assaggiata giuro che non riuscivo a mandarla giù. Ci ho messo un parecchio”.
Mery: “In generale ammetto di non avere incubi in cucina, forse ho difficoltà con le frattaglie però sinceramente non mi spaventa il cibo, casomai un colpo me lo faccio venire io da sola, ma non per colpa degli ingredienti”.
Bruno: “Il mio incubo in cucina? Non ho dubbi (scherza ridendo ndr) è Antonino Cannavacciuolo, me lo sogno anche di notte, a parte questo…direi forse anche io come Mery le interiora".

Bruno, sei andato via tra le lacrime dei compagni e i complimenti dei giudici per i tuoi modi, sempre pronto al sorriso non ti sei mai mostrato arrabbiato, è il tuo approccio alla vita?
Sì esattamente ed è tutto vero, io sono così anche fuori dalle telecamere, sono quello che tira su gli amici quando qualcosa non va o sono giù di morale, è il mio modo di vivere la vita, voglio bene a tutti, mi fa sorridere che mi chiamino il grande saggio. Mi manca molto tutto ciò che abbiamo costruito a MasterChef con il gruppo.

 

Mery, tra i saluti finali Barbieri ti ha ricordato di gestire meglio le tue emozioni, difficile per te riuscire nell’impresa?
Sento già di aver capito molte cose di me, mi piacerebbe essere zen e gestire meglio le emozioni che arrivano dal mio passato non facile, ma grazie a MasterChef mi sono svegliata, ora mi sento più sicura in generale, ho più autostima di quando sono entrata. Confrontarmi con gli altri è stato un viaggio attraverso le mie sensazioni, sono stata autentica al cento per cento. Questo non me lo toglie nessuno.

 

Tina, prima di congedarti Barbieri ha ribadito il suo consiglio: non curarti dei giudizi degli altri, a che punto sei sul tema?
Penso di essere già cambiata in questo senso, il cambiamento in verità c’è stato anche nel corso delle puntate, più andavo avanti e più lo sentivo dentro di me, inizio a curarmi meno delle critiche che pur ci sono state e ci sono, ma se prima me la prendevo, ora ci rido su e cammino a testa alta.

 

Ciascuno di voi ha stretto un legame particolare all’interno della Masterclass, al di là delle competizione si è visto l’aspetto umano.  
Bruno
: “Non so cosa dire, io voglio davvero bene a tutti, in molti di loro ho visto un figlio, un nipote, insomma per me tutti sono stati una bella famiglia, con qualcuno ho legato di più, ma si tratta sempre di amore con la “a” maiuscola. La mitica Mime per me è indimenticabile, ci siamo trovati benissimo, poi c’è Pietro insomma, mi mancano tutti”.
Mery: “Io in generale fatico a entrare nei gruppi nuovi, ed entrare a MasterChef non è stato semplice, ma ho legato tanto con Tina, con Tracy (nonostante qualche battibecco che in gara è normale), con Cristian e Polone, loro per me sono stati i più vicini. Oltre a ciò però che già si è visto davanti alle telecamere, voglio dire che voglio bene a tutti, e lo dico sinceramente”.

 

Chi vedete in finale?
Bruno: “Già dalle prime volte ho pensato a Tracy e Carmine, loro per me sono bravissimi soprattutto considerando la loro giovane età, da invidia!Ma vedrei bene anche Lia e Dalia".
Mery: “Per me Carmine è fortissimo così come Tracy, su di loro ho messo la mano sul fuoco dall’inizio, però l’amico mio è Christian e mi piacerebbe vederlo in finale, è entrato dicendo di avere dei limiti rispetto agli altri, ma poi non li ha, è bravissimo, mi piacerebbe fosse lui il vincitore".

Spettacolo: Per te