Family Food Fight, cos'è successo nell'ultima puntata: i momenti più divertenti

TV Show sky uno

Nell'ultima puntata di Family Food Fight, a portare a casa la vittoria è la famiglia Magistà lasciando a bocca aperta i Raviele. Le tre prove, gli ingredienti segreti, 60-40-30 e il miglior menu, hanno messo in risalto i piatti della famiglia Magistà, proclamati dai giudici vincitori del cooking show. Leggi l'articolo e rivivi i momenti più divertenti della finale di Family Food Fight.

Tutto su Family Food Fight

La famiglia Magistà vince il titolo Family Food Fight sbaragliando i Raviele nell'ultima delle tre prove richieste nella finale dai giudici. La finale inizia con una richiesta, è infatti nell’ultima puntata di Family Food Fight che i giudici, insieme alle loro mamme, Lidia e Anna Cannavacciuolo, si preparano a "servire" alle famiglie una sfida da gran finale. I Raviele e i Magistà, una volta assaggiati i piatti dei giudici, dovranno replicare il menu casalingo senza conoscere né ricetta né segreti. Da casa Bastianich: l’antipasto tipico frico patate e gamberi e un secondo piatto di maiale al forno con cipollotti e pere. Dalla cucina dei Cannavacciuolo: un primo piatto di cavolfiore e cannolicchi e come dessert tortino a cioccolato. La difficoltà è riuscire a capire durante l’assaggio quali sono gli ingredienti segreti che si nascondono dentro i piatti preparati da Antonino e Anna Cannavacciuolo, Lidia e Joe Bastianich. Terminato l’assaggio per le famiglie Raviele e Magistà è tempo di giocarsi il tutto per tutto.

Prima prova: Gli ingredienti segreti

Le famiglie si preparano a replicare il menu dei giudici e di mamma Anna e Lidia. Nella cucina dei Magistà Antonio è l’unico ad aver capito l’ingrediente segreto del frico dei Bastianich, il riso, ma nessuno sembra dargli ascolto. Paola Raviele è come sempre sicura di sé, nessun ingrediente segreto sembra intimorirla. Come lei, anche Anna Raviele ha capito l’ingrediente segreto del tortino al cioccolato dei Cannavacciuolo: il peperoncino. La tensione regna in tutte e due le cucine, ogni componente delle due famiglie è convinto di sapere l’ingrediente segreto. Per l’assaggio si parte dalla famiglia Raviele che toppa il frico ma si avvicina al primo piatto dei Cannavacciuolo. Il maiale è un po’ troppo dolce ma il sapore, secondo Joe Bastianich, non è poi così male. Il tortino purtroppo è crudo. I giudici e le loro mamme passano ai piatti preparati dai Magistà. Antonio aveva individuato l’ingrediente segreto del frico, ma nessuno della famiglia l’ha ascoltato. Nel primo piatto dei Cannavacciuolo manca l’ingrediente segreto, e anche nel secondo piatto che però si avvicina molto a quello preparato dalla famiglia Bastianich. Anche il tortino dei Magistà viene servito crudo. Prendere una decisione per i giudici, arrivati a questo punto, è molto difficile. Assaggiati i piatti, i giudici decidono che a riuscire meglio in questa impresa è la famiglia Magistà.

Seconda prova: 60, 40, 30

Per la seconda prova i giudici vogliono testare la capacità di organizzazione delle famiglie, per questo decidono di far cucinare le squadre in tutte e sei le cucine che hanno a disposizione. In ogni cucina i concorrenti trovano una spesa con la quale cucinare un piatto in 60, 40 e 30 minuti. I concorrenti si dividono nelle cucine, che devono sempre essere presidiate da almeno uno di loro. I Magistà bruciano, accidentalmente, il peperone e decidono di buttarlo. Questo gesto potrebbe costargli la vittoria secondo Joe Bastianich. Al momento dell’assaggio i giudici non c’è alcun dubbio, la famiglia Raviele passa in testa.

Terza prova: Il miglior menu 

Come tutte le finali ci vuole un grande tifo. Per questo i giudici decidono di far entrare in studio tutte le famiglie di questa edizione di Family Food Fight. I concorrenti prendono posizione nelle loro cucine e decidono i piatti del loro menu. Nonostante la tensione sia alle stelle, le famiglie cantano nel dare vita a piatti unici, pieni di tradizione e un po’ di innovazione. Il tempo scorre veloce e la temperatura si scalda sempre di più, specialmente nella cucina dei Magistà dove a perdere la pazienza è Gianvito. La tavola è pronta, si inizia ovviamente dall’antipasto. I Raviele presentano “Fantasia di Paola” mentre i Magistà “La terra vista dal mare”. I Raviele presentano il primo “Profumo di mare” mentre i Magistà una pasta mista con profumo di baccalà e broccoli tostati. Ed ecco che esce anche il secondo, ancora due portate per chiudere il menu. Maialino nero casertano su un letto di caciocavallo e porcini saltati dal menu dei Raviele, e “spazzatino del macellaio” accompagnato da patate e lampascioni per i Magistà. I Magistà presentano come dessert “I dolci di Pierangelo”, un dolce che prende il nome del figlio di Rita. Pastiera pasquale classica e la sua rivisitazione servita in bicchiere, due versioni dello stesso dolce, è questa la proposta della famiglia Raviele. I giudici si riuniscono nella sala acquario dove, dopo un primo momento di consultazione, decidono che a vincere questa edizione di Family Food Fight è la famiglia Magistà.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.