Emmy Rossum mostra la sua trasformazione in Angelyne per la miniserie Peacock VIDEO

Serie TV
@Getty | Ig @mikemekash

Sui social è stato pubblicato un video che documenta la lunga e complessa metamorfosi dell'attrice nella protagonista della serie, ispirata ad una storia vera

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Per diventare Angelyne, la protagonista dell'omonima serie di Peacock, Emmy Rossum, trascorreva ogni volta cinque ore sulla poltrona del trucco e parrucco, come documentato in un video pubblicato su Instagram.

Emmy Rossum diventa Angelyne

approfondimento

The Crowded Room, Emmy Rossum si aggiunge al cast

Una trasformazione davvero complessa e impressionante quella che ha portato Emmy Rossum a diventare Angelyne. La stessa attrice ha rivelato, in una recente intervista con The Hollywood Reporter, di aver avuto "vesciche a causa del seno finto" e di aver sofferto di problemi ai condotti lacrimali a causa dell'uso di due paia di lenti a contatto. “La fisicità del personaggio è stata impegnativa. Il corpo è pesante, ma deve sembrare leggero ed effervescente” ha ammesso l'attrice 35enne, diventata celebre grazie al film del 2004 Il fantasma dell'Opera. Il marito di Rossum, Sam Esmail, produttore esecutivo dello show, ha confessato di aver fatto fatica a riconoscere la moglie sotto il trucco e la maschera. “Era persa in questa persona. Dico sul serio. Parlo di mia moglie. È un po' inquietante” ha confessato.

Angelyne, di cosa parla

approfondimento

Emmy Rossum, la star di Shameless è diventata mamma

La miniserie Angelyne è dedicata ad una bionda esplosiva che negli anni '80 tappezzò i muri di Los Angeles con la propria immagine su poster. Lo fece senza un motivo particolare, solo per autoaffermarsi come personaggio famoso nonostante non lo fosse. La storia è basata su un articolo dell'Hollywood Reporter del 2017, che affermava che il vero nome della donna fosse Ronia Tamar Goldberg, nata in Polonia nel 1950 da sopravvissuti all'Olocausto. La bionda pin-up però ha sempre negato, affermando categoricamente: "Sono nata Angelyne". Gli episodi ripercorrono così la storia vera di Ronia, diventata famosa grazie ad una sua intuizione, anni prima dei social network. Capì che per diventare popolare doveva credere di esserlo già. In effetti, tappezzare la città delle sue foto attirò l'attenzione dei media, rendendo ben presto la donna richiestissima per film, serie e programmi televisivi. Emmy Rossum ha descritto Angelyne come "una pioniera, un'imbrogliona, una visionaria, l'influencer originale, un'opera d'arte che respira. È come se Marilyn Monroe entrasse in un forno con una Barbie Doll punk anni '80 e una dose di spiritualità new age”. Nel trailer sentiamo Angelyne dire: "Non voglio essere famosa per qualcosa che faccio, voglio essere famosa per quello che sono". "Non è una biografia diretta – ha spiegato la showrunner e produttrice esecutiva Allison Miller in un comunicato - È una storia ispirata a tutto quello che Angelyne rappresenta, quindi una storia magica, una storia piena di speranza, una storia sul diventare la persona che dovresti essere e sul credere nella forza interiore per realizzare i tuoi sogni. È una storia su Los Angeles e su tutto quello che la città significa per le persone che qui si trasferiscono e quelle che sognano di farlo". Oltre a Emmy Rossum nel cast troviamo anche Martin Freeman, Hamish Linklater, Michael Angarano, Molly Ephraim, Philip Ettinger, Lukas Gage, Charlie Rowe, Alex Karpovsky, David Krumholtz, Antjuan Tobias e Tonatiuh.

Spettacolo: Per te