Accuse shock nella docu-serie Allen v. Farrow

Serie TV

Camilla Sernagiotto

HBO
woody

Secondo le anticipazioni dell'Hollywood Reporter, la serie in onda da domenica su HBO sosterrebbe che il regista avrebbe avuto una relazione con l'attuale moglie Soon-Yi Previn quando lei era ancora al college e lui un cinquantenne

Allen v. Farrow, la nuova docu-serie in arrivo su HBO domenica 21 febbraio, accuserebbe pesantemente il cineasta: secondo le anticipazioni dell'Hollywood Reporter che ha intervistato anche i due registi, il documentario insinuerebbe una relazione tra Woody e l'attuale moglie Soon-Yi Previn quando lei era ancora al college e lui un cinquantenne.

 

Proprio come nella trama di Manhattan, il film del 1979 in cui Allen (regista e protagonista) interpreta l’autore televisivo quarantaduenne Isaac Davis che frequenta una ragazza di 17 anni, Tracy (interpretata dall’allora diciottenne Mariel Hemingway), la serie documentaristica in quattro puntate sosterrebbe la tesi per cui il regista avrebbe incominciato la liaison quando Soon-Yi era molto giovane.

Gli stessi autori di Allen v. Farrow, Kirby Dick ed Amy Ziering, hanno vagliato frame dopo frame quello che è considerato uno dei capolavori del regista newyorkese per dimostrare quella che loro crederebbero essere un’ossessione al limite del feticismo.

Il film Manhattan vagliato e setacciato

approfondimento

Allen v. Farrow, la docu-serie HBO sulle accuse di molestie al regista

"Non c'è alcun dubbio che Allen sia un abilissimo cineasta. Ma una cosa dei suoi film che mi ha messo spesso a disagio, e in particolare con Manhattan, è la celebrazione di una relazione di un uomo adulto con un’adolescente, senza alcuna analisi della struttura di potere che sta dietro. Ero così a disagio che, quando Manhattan uscì nelle sale, non andai a vederlo", ha dichiarato Kirby Dick al Washington Post.


Nel nuovo trailer della docu-serie, pubblicato sul canale ufficiale di HBO poche ore fa, si vedono altre immagini che nella versione precedente del teaser non avevamo visto:

Gli eventi del 1992

approfondimento

Woody Allen pubblica la sua autobiografia e nega abusi sulla figlia

Allen v. Farrow ripercorre quanto accaduto all’inizio degli anni Novanta, quando nel 1992 Mia Farrow scoprì la relazione del partner con la figlia adottiva di lei e dell’ex marito (il pianista e direttore d'orchestra André Previn), Soon-Yi. Nel 1992 la ragazza era una studentessa di college dell’età di ventidue anni (nata com’è nel 1970) mentre Woody Allen, nato com’è nel 1935, aveva 57 anni.

 

A seguito di quella scoperta, Woody e Mia si lasciarono, e incominciò una lunga battaglia legale per la custodia dei figli. Farrow ha accusato il regista di aver molestato Dylan, l’allora bambina di sette anni che la coppia aveva adottato assieme. 

 

Benché Kirby Dick e Amy Ziering, entrambi registi e produttori di Allen v. Farrow (Dick ne è produttore esecutivo mentre Ziering è producer) sostengano che si tratti della prima volta in cui Mia Farrow parla pubblicamente del suo ex compagno, un’intervista concessa dall’attrice all’edizione statunitense di Vanity Fair datata 23 ottobre 2013 ci dice che non è così.

 

In occasione dell’intervista - intitolata dal magazine “Momma Mia!”- la star ha parlato della vicenda, insinuando anche che Allena potrebbe non essere il vero padre di Ronan, forse figlio di Frank Sinatra.

 

Oltre alla ormai 35enne Dylan, Ronan stesso compare nel documentario, benché pare avesse inizialmente cercato di convincere la sorella a non partecipare, come hanno dichiarato Kirby Dick e Amy Ziering all'Hollywood Reporter.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.