We Are Who We Are, alla scoperta della nuova serie tv Sky creata da Luca Guadagnino. VIDEO

Serie TV sky atlantic

Su Sky sta per arrivare 'We Are Who We Are', la serie tv creata da Luca Guadagnino, una storia di amicizia, di crescita, e di accettazione di sé e degli altri. L'appuntamento è per venerdì 9 ottobre alle 21.15 su Sky Atlantic

We Are Who We Are, la serie tv SKY di Luca Guadagnino

Negli USA ha già debuttato su HBO, mentre in Italia arriverà venerdì 9 ottobre alle 21.15 su Sky Atlantic (episodi disponibili anche on demand e in streaming su NOW TV): stiamo parlando di We Are Who We Are, la serie tv creata da Luca Guadagnino, già regista di The Protagonists, Melissa P, Io sono l'amore, A Bigger Splash, Chiamami col tuo nome e Suspiria.

 

 

Ed è proprio lui, Guadagnino, a presentarcela, precisando che, in fondo, We Are Who We Are si riassume nel suo stesso titolo: siamo quello che siamo vale per i protagonisti e gli altri personaggi, ma anche per gli spettatori. Una storia di amicizia, nello specifico quella che nasce tra Fraser (Jack Dylan Grazer) e Caitlin (Jordan Kristine Seamon), di amore, di scoperta e di accettazione di sé e degli altri.

 

CLICCA QUI: Tutte le news su We Are Who We Are

We Are Who We Are, una storia di amicizia, amore e scoperta

approfondimento

We Are Who We Are, tutti i personaggi del cast della serie tv. FOTO

Per lo scrittore Paolo Giordano - che molti ricorderanno per il romanzo La solitudine dei numeri primi e che ora fa parte del team degli sceneggiatori insieme allo stesso Guadagnino, a Francesca Manieri e a Sean Conway - l'incontro tra i personaggi di Grazer e Seamon è un vero e proprio incontro di anime, dove ognuno è lo specchio dell'altro, in un'eterna scoperta di ciò che c'è dentro, ma anche di ciò che c'è fuori.

 

L'interprete di Caitlin, la praticamente esordiente, quantomeno sul piccolo schermo, Jordan Kristine Seamon, già cantautrice, e l'interprete di Fraser, il giovanissimo Jack Dylan Grace, già visto in Beautiful Boy e Shazam!, rimarcano l'importanza dell'incontro tra i loro personaggi, un incontro che dà inizio a un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé stessi, dei propri desideri, delle proprie paure, e ovviamente della propria identità.

approfondimento

We Are Who We Are, il nuovo trailer della serie Sky-Hbo di Guadagnino

Quello tra Fraser e Caitlin è un vero e proprio sodalizio, come ci spiega la sceneggiatrice Francesca Manieri, è un'alleanza che permette a entrambi di sperimentare il mondo avendo comunque qualcuno a cui aggrapparsi in caso di bisogno. Qualcuno di cui fidarsi ciecamente e a cui affidarsi totalmente.

approfondimento

We Are Who We Are, le prime immagini della nuova serie tv Sky + HBO

We Are Who We Are, però, non parla solo di e agli adolescenti, bensì parla a tutti noi. Perché come ben dice Alice Braga, interprete di Maggie, la moglie della madre di Fraser, si continua a cercare sé stessi a ogni età, anche quando si è adulti. Oltre ai ragazzi, infatti, ci sono anche i loro genitori, alcuni più a loro agio nei loro ruoli, altri meno. Si tratta di persone che, a dispetto della loro sicurezza, devono comunque trovare sé stesse, ci ricorda Faith Alabi, intereprete di Jenny, la madre di Caitlin.

 

E poi c'è il tema della famiglia, quella biologica, di sangue, quella ereditata, e quella scelta, come ci dice Chloë Sevigny, che qui interpreta Sarah, la madre di Fraser. A farla da padrona, però, è l'amicizia, e non solo quella tra Fraser e Caitlin. "Senza amici non sei niente!" dice nel primissimo episodio Britney, il personaggio di Francesca Scorsese (se il cognome vi suona familiare avete ragione, si tratta della figlia del mitico Martin), e sembra proprio che nella serie, ma un po' anche nella vita, in fondo sia così. Perché, come dice Guadagnino, il confronto con l'altro non è solo inevitabile: è necessario

Spettacolo: Per te