Brano online sui social per errore, Morandi rimane in gara a Sanremo

Musica

Un video di backstage in cui si sentiva la canzone è finito sul profilo del cantante per sbaglio. A causare l'inconveniente, il tutore portato alla mano dal musicista, che non ha mai voluto far gestire la sua pagina a un social media manager. La decisione della Rai

Tutto è bene quel che finisce bene. Gianni Morandi può tirare un bel sospiro di sollievo, la sua partecipazione al prossimo Festival di Sanremo non è messa in discussione. La pubblicazione sui social di un video backstage in cui si sentiva buona parte del brano Apri tutte le porte, scritto per lui da Jovanotti, è stata ritenuta un incidente in buona fede legato al problema alla mano che il cantante di Monghidoro si trascina da tempo. A far cliccare sul pulsante sbagliato Morandi è stato il suo tutore, ha deciso la direzione del Festival.

La nota della Rai

vedi anche

Gianni Morandi in studio per il brano di Sanremo. La clip di backstage

"In merito alla diffusione involontaria del brano di Gianni Morandi, in gara a Sanremo, la Direzione artistica in accordo con Rai1 non ritiene di dover escludere la suddetta canzone perché si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell'incidente occorsogli alcuni mesi fa", recita il comunicato diffuso dalla Rai. "L'impedimento al movimento della mano ha determinato l'errore per cui Morandi ha messo in rete il back stage che stava vedendo privatamente”. Restano quindi in gara la canzone e Morandi. "Morandi non è mai ricorso a social media manager per la gestione del suo profilo Facebook e ha quindi commesso l'errore tecnico sopra menzionato”, sottolinea la Rai.

ONLINE PER ERRORE PER POCHI MINUTI

leggi anche

Gianni Morandi, Mousse T. sarà il produttore del brano di Sanremo

Un frammento del brano era stato pubblicato per errore sul profilo social del cantante e poi subito rimosso la sera del 3 gennaio. Morandi nel video stava parlando con il produttore dj Mousse T della canzone, con il brano in sottofondo. L'anno scorso accadde un episodio simile: Fedez rischiò la squalifica per aver postato per errore su Instagram alcuni secondi del brano con cui era in gara con Francesca Michielin. "La durata dell'interpretazione nel video, postato e successivamente cancellato dall'artista, - scrisse all’epoca la Rai nelle motivazioni - risulta infatti essere estremamente ridotta e tale da non svelare di per sé il brano, che non può considerarsi diffuso e che mantiene quindi la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione". Il brano fu dunque ammesso e arrivò al secondo posto.

Spettacolo: Per te