David Bowie, apre il primo pop-up store italiano dedicato al Duca Bianco

Musica

Camilla Sernagiotto

©Getty

Dopo le inaugurazioni dei negozi a tema "thin White Duke" targati Londra e New York, arriva anche da noi una boutique in cui poter acquistare i dischi e il merchandising del cantante di Life on Mars?, Space Oddity, Fame e Heroes. Sarà Roma a ospitarlo, per soli 14 giorni. Aprirà i battenti nella settimana dell'8 gennaio 2022, giorno in cui l'artista avrebbe compiuto 75 anni. Il progetto fa parte dell'iniziativa di Warner Music per celebrare un'icona immortale (ma che purtroppo è scomparsa il 10 gennaio 2016)

Tra meno di un mese aprirà il primo pop-up store italiano dedicato a David Bowie, notizia che di certo manderà in solluchero i fan di questo genio delle sette note (e non solo di quelle: si dedicò anche alla pittura e al cinema, lavorando come attore con registi come Martin Scorsese, David Lynch e Christopher Nolan, per dire...).

Dopo le recenti inaugurazioni dei negozi a tema "thin White Duke" targati Londra e New York, arriverà anche da noi una boutique temporanea in cui poter acquistare i dischi e il merchandising esclusivo del cantante di Life on Mars?, Space Oddity, Fame e Heroes.
Sarà Roma a ospitarlo ma badate bene: per soli 14 giorni, come ogni temporary shop che si rispetti.


Aprirà i battenti nella settimana dell'8 gennaio 2022, giorno in cui l'artista avrebbe compiuto 75 anni.

Il progetto fa parte dell'iniziativa di Warner Music per celebrare un'icona immortale. Immortale nei cuori (e nelle orecchie) di noi tutti ma che purtroppo è scomparso il 10 gennaio 2016.

Lo store temporaneo nostrano sarà ospitato dal negozio Discoteca Laziale, la Mecca di qualsiasi musicofilo che risieda-nella/si-ritrovi-a-passare-dalla Capitale.

Qui sorgerà per due settimane lo store temporaneo, apprendo nella settimana dell'8 gennaio 2022 (data importante perché tutto il progetto ruota appunto attorno al genetliaco di Bowie).
In quella data ci saranno festeggiamenti speciali dedicati all'anniversario della nascita di un mito intramontabile.
Se due giorni dopo l’Epifania vi doveste trovare per caso nella Città Eterna, non perdete l'occasione di fare visita a questo pop-up store perché in cartellone ci saranno parecchi eventi per augurare in qualche modo happy birthday al compianto musicista.

L’evento comprenderà un immancabile un DJ set con canzoni accuratamente selezionate (pescate chiaramente dall'opera omnia di David Bowie).

I pop-shop di Londra e New York

approfondimento

5 anni senza David Bowie: tutti i suoi look più belli. FOTO

Roma è la terza città che accoglie l'apertura di un tempio in cui per 14 giorni si celebrerà il culto di David Bowie.
L'iniziativa promossa da Warner Music ruota attorno ad altre due città, luoghi che sono stati particolarmente significativi per la vita e la carriera dell'artista. Si tratta di Londra e New York, la prima sua città natale (in cui venne alla luce l’8 gennaio del 1947), la seconda sua casa adottiva, dove ahinoi morì nel 2016.

A ottobre 2021 è stato inaugurato lo store di Londra, che sorge in uno dei luoghi di pellegrinaggio della Via Crucis che i fan percorrono in onore di Bowie, ossia il 14 di Heddon Street.
Non vi dice niente? È l'indirizzo presso cui venne scattata la foto di copertina di Ziggy Stardust e proprio qui la capitale del Regno Unito ospiterà la boutique, fino alla fine di gennaio 2022.

A New York, invece, lo speciale "Bowie' Emporium" ci aspetta al 150 di Wooster Street, vicino all'appartamento in cui il cantante viveva nella Grande Mela.

Tutti e tre i negozi temporanei offriranno proiezioni speciali in apposite sale (attrezzate con tecnologie immersive audio e video in partnership con 360 Reality Audio). Grazie a questa esperienza esclusiva, i fan potranno vedere svariati contenuti inediti dell loro beniamino in modo particolarmente coinvolgente. E, non c’è nemmeno da dirlo, in modo assai emozionante.

A disposizione dei visitatori di ciascuno dei pop store ci saranno ore e ore di materiale video rarissimo, mai visto prima e quindi da acquolina in bocca (e da acquolina nelle orecchie, anche, dato che la musica sarà chiaramente la prima donna).


Uno “spoiler” che vi farà immediatamente prenotare un treno per Roma per l'8 gennaio? Potrete vedere il dietro le quinte del periodo in cui Bowie diede alle stampe gli album Heathen e Reality, pubblicati nei primi anni Duemila. (rispettivamente nel 2002 e nel 2003, per essere precisi come piace ai fan di Bowie).


Non mancheranno all'appello installazioni artistiche e mostre fotografiche che ripercorreranno tutta la rosea carriera del Duca Bianco.

Gli shopaolic invece si preparino a riempire le borse di merchandising realizzato appositamente per il 75esimo anniversario, nonché di LP e CD a tiratura limitata provenienti sia dai cataloghi della Warner/Parlophone sia da quelli della Sony.

Insomma, benché l’8 gennaio sarà già passata l’Epifania “che tutte le feste si porta via”, per i bowie addict è tutta un’altra musica! La festa incomincia proprio l’8 gennaio e a suon di Life on Mars?, Space Oddity, Fame e Heroes. Altro che Jingle Bells!

A Bowie Celebration

approfondimento

Heroes e le migliori canzoni di David Bowie

Il compleanno di David Bowie anche quest'anno verrà celebrato da Mike Garson, il suo ex tastierista nonché uno dei suoi fedelissimi amici e collaboratori.

Il musicista sarà al centro di un evento intitolato "A Bowie Celebration", come ormai accade annualmente (perfino l’anno scorso, alla faccia della pandemia).
Proprio dopo lo stratosferico successo riscosso 12 mesi fa, Garson ha organizzato per il 2022 un enorme show previsto per l'8 gennaio.

Assieme a lui - che è uno dei musicisti che ha collaborato più a lungo con David Bowie - ci saranno molti altri mostri sacri delle sette note che hanno spalleggiato The Duke sul palco nel corso della sua carriera.

Earl Slick, Charlie Sexton, Alan Childs Steve Elson, Mark Guiliana, Omar Hakim, Stan Harrison, Tim Lefebvre, Gerry Leonard e Carmine Rojas, giusto per citare alcuni dei nomi che presenzieranno all’evento celebrativo, fanno parte del cartellone della serata.
Proprio come è accaduto l'anno scorso, tante guest star faranno apparizioni speciali: da Gail Ann Dorsey al cantante dei Deff Leppard (Joe Elliott), da Simon Le Bon e John Taylor dei Duran Duran ai Living Colour, da Rob Thomas a Gary Oldman fino ad arrivare a Ricky Gervais, l’8 gennaio ne vedremo e ne sentiremo delle belle.

Lo show verrà trasmesso in streaming con biglietti a partire da 25 dollari che andranno in beneficenza a Save The Children.

Spettacolo: Per te