The Beatles: Get Back, tutto quello che c'è da sapere sulla docuserie di Peter Jackson

Musica
Immagine tratta dal profilo Instagram di @disneyplusit

La docuserie incentrata sulla storica band britannica racconta in particolare sulla lavorazione dell’album “Let it be”

Giovedì 25 novembre è uscita su Disney+ l’attesissima docuserie sui Beatles diretta e prodotta da Peter Jackson, uno dei grandi nomi di Hollywood. The Beatles: Get Back si divide in tre parti e racconta la lavorazione dello storico album “Let it be”. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla docuserie.

“The Beatles: Get Back”: cosa c’è da sapere

approfondimento

The Beatles, ecco il primo trailer del documentario ‘Get Back’

The Beatles: Get Back racconta gli eventi che risalgono al gennaio del 1969, quando i Beatles sono impegnati, negli studi di registrazione di Londra, nella stesura delle canzoni che andranno a comporre lo storico album “Let it Be”. Un disco destinato a scrivere la storia della musica, e che inizialmente doveva intitolarsi “Get Back”: da qui, quindi, il titolo della serie.

 

Mentre i Beatles sono intenti nel produrre la propria musica, il regista Michael Lindasy-Hogg registra delle scene da utilizzare nel documentario “Let it Be”, uscito nel 1970. Un prodotto che mostra solo una minima parte delle scene riprese da Lindasy-Hogg e proprio dal materiale non usato dal regista, circa 57 ore di immagini e 150 di audio, ha attinto Jacskon per produrre il suo documentario.

“The Beatles: Get Back”: come e dove vedere la serie

approfondimento

McCartney, 'fu Lennon a volere sciogliere i Beatles, non io'

Il documentario The Beatles: Get Back diretto da Peter Jackson si articola in tre episodi, tutti della durata di più di due ore. In totale, quindi, la docuserie durerà circa otto ore, un’opera enorme, che gli spettatori potranno avere a disposizione in tempi relativamente brevi. Un viaggio all’interno della routine della storica band, tra la tensione cui erano sottoposti i membri nella lavorazione del disco. L’opera offre immagini e audio inediti, che arricchiscono il patrimonio artistico e narrativo che rappresenta una delle band più illustri della storia della musica, facendo inoltre luce su un momento controverso della loro storia.

 

Alla lavorazione del disco “Let it Be”, infatti, sono state attribuite liti e tensioni che poi avrebbero portato alla rottura della band. La realtà che emergerà dalla serie, però, è ben diversa. Le registrazioni portarono alla pubblicazione di "Let It Be", ultimo disco della band di Liverpool prima dello scioglimento l'anno seguente. Già nel trailer era possibile intuire il grande spazio lasciato al rapporto personale tra i membri della band. Nonostante le piccole tensioni interne, il gruppo appare divertito e coeso, pronto a comporre ben 14 nuove canzoni da presentare ufficialmente al celebre “Rooftop Concert” di Saville Row, il primo show dal vivo dopo due anni di assenza dalle scene.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.