Musicultura 2022, il bando è online: come partecipare e la giuria

Musica
musicultura

Per partecipare occorre essere autori o coautori dei brani di cui si è interpreti e avere compiuto 18 anni, le proposte sono da inviare entro il prossimo 10 novembre.  Al vincitore assoluto andranno i 20 mila euro del Premio Banca Macerata

Aperto il bando per partecipare alla XXXIII Edizione di Musicultura, la realtà italiana che, indipendentemente dal genere, ha a cuore la dimensione artistica della canzone e che ricerca, promuove, premia meritevoli talenti nonché potenziali nuovi protagonisti dell’arte popolare della canzone. Per partecipare occorre essere autori o coautori dei brani di cui si è interpreti e avere compiuto 18 anni, le proposte sono da inviare entro il prossimo 10 novembre. Al vincitore assoluto andranno i 20 mila euro del Premio Banca Macerata.

 

“Se è vero che certe canzoni vengono a dirci qualcosa è bene che ci siano orecchie attente e curiose di ascoltarle, possibilmente non impigrite da logiche algoritmiche. È esattamente questa la dimensione di Musicultura e del suo concorso” - dichiara il direttore artistico Ezio Nannipieri -  “Sappiamo di poter sbagliare, ma è un compito che svolgiamo senza secondi fini, in coscienza e con passione, a maggior ragione in un’edizione come questa, che vedrà finalmente le canzoni rituffarsi nell’abbraccio pieno del pubblico.”

 

Dopo le selezioni preliminari, curate da Musicultura, ad ascoltare e valutare le canzoni finaliste è chiamato un autorevole Comitato Artistico di Garanzia.

I suoi primi firmatari furono nel 1990 Giorgio Caproni e Fabrizio De André, da allora vi aderiscono personalità del mondo della musica, della letteratura e del cinema.

Nell’edizione in corso il Comitato è composto da Vasco RossiRoberto VecchioniLa Rappresentante di ListaEnzo AvitabileClaudio Baglioni, Francesco Bianconi, Giorgia, Carmen ConsoliSimone Cristicchi, Sandro Veronesi, Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Gaetano Curreri, Maria Grazia CalandroneLuca CarboniAlessandro CarreraGuido CatalanoEnnio CavalliDiego BianchiTeresa De Sio, Francesca Archibugi, Mariella Nava, Antonio Rezza, Enrico RuggeriTosca, Paola Turci, Ron.

 

Tra i “giurati”, nonché conduttore delle ultime tre edizioni delle serate finali del Festival, c’è anche Enrico Ruggeri“Musicultura è uno degli eventi musicali più collettivi e armoniosi dell’anno, un laboratorio molto vivo e vivace, c’è tanto lavoro dietro. La particolarità è che chiunque può mandare una canzone e tutti ricevono una risposta motivata. Una cosa unica”.

 

Il prestigioso Comitato di Garanzia si arricchisce nell’edizione 2022 della presenza della scrittrice e poetessa Maria Grazia Calandrone e de La Rappresentante di Lista: “Siamo molto legati al Festival - ha detto Dario Mangiaracina la nostra avventura con la musica è scandita dalle tappe di Musicultura, abbiamo iniziato proprio da qui, ci piace ricordarlo.”  

 

Una comunicazione crossmediale seguirà le varie fasi del Festival che avrà inizio con la selezione di circa 60 proposte – oltre mille quelle in concorso l’anno passato – che saranno convocate a cavallo dei mesi di febbraio/marzo 2022 per sostenere un’audizione live, presso il Teatro Lauro Rossi di Macerata. Tutti gli esclusi riceveranno un’accurata scheda di commento. Sedici saranno i finalisti, che verranno presentati in un concerto al Teatro Persiani di Recanati nel mese di aprile 2022. Parallelamente, i brani finalisti entreranno a far parte del CD compilation della XXXIII edizione di Musicultura e saranno presi in consegna e programmati da Rai Radio 1.

 

Otto saranno i vincitori finali del Festival, di cui cinque designati dall’insindacabile giudizio del prestigioso Comitato di Garanzia, uno da Musicultura, i due rimanenti da ulteriori percorsi. Gli otto vincitori, insieme a ospiti di spicco del panorama musicale nazionale e internazionale, saranno protagonisti delle serate finali del Festival, in programma nel mese di giugno 2022 allo Sferisterio di Macerata, dove il voto del pubblico deciderà l’assegnazione del Premio Banca Macerata di 20 mila euro al vincitore assoluto. Verranno inoltre assegnati la Targa della Critica Piero Cesanelli (3.000 euro), il Premio AFI (3.000 euro) e il Premio per il miglior testo (2.000 euro).

Regolamento Musicultura 2022
 

approfondimento

Musicultura, The Jab: "Dedichiamo questa vittoria a Michele Merlo"

Art. 1 – L’Associazione MUSICULTURA (di seguito, per brevità, anche detta semplicemente Musicultura), con sede in Recanati (MC), Corso Persiani n. 36, c.f./p.iva 00994380434 bandisce il Concorso “Musicultura: Festival della Canzone Popolare e d’Autore – XXXIII edizione” (di seguito, per brevità, anche detto semplicemente Concorso).

Art. 2 – Il Concorso ha come fine la presentazione e relativa promozione al pubblico e agli addetti ai lavori delle tendenze in atto nell’ambito della canzone popolare e d’autore, senza preclusioni relative ai generi musicali, attraverso la selezione di canzoni e dei rispettivi autori/compositori e interpreti.

Art. 3 – Sono ammessi a partecipare tutti gli artisti singoli o costituiti in gruppo, i quali inviino due canzoni interpretate da loro stessi, purché ne siano autori o coautori. Nel caso in cui essi siano coautori, dovranno essere compositori esclusivi della parte musicale, ovvero autori esclusivi del testo letterario, oppure coautori di entrambe le parti citate. Nel caso di gruppi musicali, la richiesta di partecipazione dovrà essere avanzata da un solo rappresentante, a ciò espressamente delegato dal gruppo stesso, e dovrà contenere l’esatta denominazione del gruppo e le generalità dei suoi componenti fissi. Ai fini della verifica del requisito di autori o coautori, come sopraindicato, l’intero collettivo che compone il gruppo viene considerato alla stessa stregua del partecipante singolo. Gli artisti partecipanti al momento dell’iscrizione al Concorso devono avere compiuto il 18° anno di età alla data del 10/11/2021; essi possono essere legati a impegni contrattuali discografici e/o editoriali, purché non in contrasto col presente regolamento.

Art. 4 – Al momento dell’iscrizione, le due canzoni potranno essere:

  • già pubblicate, purché in un numero di copie inferiore a millecinquecento ciascuna in caso di pubblicazioni fisiche e, relativamente al digitale, con limiti massimi per ciascuna di duemila download complessivi per le canzoni presenti su piattaforme per il downloading a pagamento e di duecentocinquantamila ascolti complessivi su piattaforme per lo streaming; i suddetti limiti non saranno tenuti in considerazione in caso di autoproduzioni pubblicate senza etichetta discografica;
  • mai pubblicate prima.

Le due canzoni dovranno altresì avere, a pena di inammissibilità o di esclusione, le seguenti caratteristiche:

  • essere redatte in lingua italiana e/o in dialetto (nel caso di concorrenti con cittadinanza diversa da quella italiana, Musicultura si riserva la facoltà di accettare brani redatti nella lingua della nazione di appartenenza);
  • non contenere elementi che violino la legge e/o i diritti di terzi;
  • non contenere messaggi pubblicitari a favore di persone, marchi, prodotti o servizi.

Art. 5 – Le domande di iscrizione dovranno essere spedite, a pena di esclusione, all’ASSOCIAZIONE MUSICULTURA, Corso Persiani n. 36 – 62019 Recanati (Mc) – tel. 071/7574320 entro e non oltre il giorno 10/11/2021. L’invio delle domande potrà avvenire alternativamente in una delle seguenti tre modalità:

A) per via telematica, a partire dal giorno 01/09/2021, con accesso all’apposito portale online di iscrizione al concorso;

B) a mezzo raccomandata A.R. o tramite corriere; farà fede dell’avvenuta spedizione in tempo utile il timbro postale della data di spedizione;

C) a mezzo consegna a mano entro le ore 17.00 del 10/11/2021presso la sede di Musicultura qui sopra riportata (Musicultura rilascerà conferma scritta dell’avvenuto ricevimento).

Art. 6 – Nel caso in cui la domanda di iscrizione venga effettuata per via telematica, ai sensi della lettera A) del precedente Art. 5, la suddetta documentazione dovrà essere allegata in formato digitale in unica copia, seguendo la procedura indicata dal sistema di iscrizione online; si precisa che il suddetto sistema accetterà il caricamento di files audio in formato FLAC o MP3 (nel caso di files in formato MP3 il bit-rate dovrà essere di almeno 192 kbps). La tessera associativa e l’esito della partecipazione al concorso saranno altresì recapitati per via telematica (i soci sostenitori non hanno diritto di voto nell’assemblea dei soci, essi potranno usufruire per l’anno 2022 di sconti e offerte promozionali, ad esempio per l’acquisto di biglietti delle serate conclusive di spettacolo del festival e per il soggiorno a Macerata durante la settimana conclusiva del festival; questi e altri trattamenti particolari dedicati ai soci sostenitori saranno descritti nei dettagli e via via aggiornati sul sito ufficiale www.musicultura.it).

In caso di iscrizione con le modalità di cui alle lettere B) e C) del precedente Art. 5, a ogni domanda dovranno essere allegati, a pena di esclusione, tutti i seguenti documenti:

  • n°3 (tre) copie leggibili del testo letterario di ognuna delle due canzoni, sottoscritte dall’autore e/o dagli autori, nonché dal compositore e/o dai compositori della parte musicale (non è necessario l’invio della partitura musicale).
  • n°3(tre) CD contenenti i file delle due canzoni eseguite dall’interprete (con l’accompagnamento minimo di uno strumento musicale).
  • n°3 (tre) copie del “curriculum vitae” del partecipante (singolo o gruppo).

È facoltà dei concorrenti inviare altro materiale (fotografico, video, audio…), e/o segnalare appositi link sul web inerenti alla loro attività artistica.

  • La domanda di partecipazione debitamente compilata e sottoscritta.
  • Indicazione del numero e della data del deposito SIAE (o altra società di collecting di diritti d’autore) delle due canzoni, qualora esso sia avvenuto.
  • La fotocopia del bollettino di c/c postale o del bonifico bancario che attestino l’avvenuto versamento della quota associativa come socio sostenitore per l’anno 2022.

La tessera associativa sarà recapitata per posta, unitamente all’esito della partecipazione al concorso.

La quota associativa come socio sostenitore per l’anno 2022 è di € 80,00 (ottanta/00) per gli artisti solisti e di € 120,00 (centoventi/00) per i gruppi musicali e può essere versata alternativamente:

  • con pagamento on line all’interno del sistema di iscrizione al concorso;
  • con versamento intestato ad Associazione MUSICULTURA sul c/c postale85016004;
  • con versamento intestato ad Associazione MUSICULTURA sul c/c bancario presso Banca Macerata con IBAN IT 50 T 03317 13401 000010107599.

Eventuali altre modalità di versamento saranno comunicate sul sito web e sui profili social dell’Associazione Musicultura.

Art. 7 – La documentazione e il materiale tecnico inviati a Musicultura non verranno restituiti e Musicultura avrà facoltà di macerare tutto il materiale alla fine dello svolgimento della presente edizione del Concorso.

Art. 8 – A seguito dell’ascolto di tutte le canzoni regolarmente iscritte al Concorso, la direzione artistica di Musicultura selezionerà a proprio insindacabile giudizio una prima rosa di concorrenti (50 – 60 circa), che saranno convocati per sostenere le audizioni dal vivo, secondo le modalità specificate nel successivo art. 9. A tutti i partecipanti esclusi dalla suddetta rosa, Musicultura si impegna: A) a comunicare per iscritto l’esito della loro partecipazione entro e non oltre il 7 febbraio 2022; B) a fornire entro e non oltre il 31 marzo 2022 una scheda di commento, redatta a cura di Musicultura stessa, relativa alla canzone ritenuta da quest’ultima più rappresentativa tra le due inviate.

Art. 9 – Le audizioni dal vivo della rosa di concorrenti selezionati ai sensi del precedente art. 8 si terranno a cavallo dei mesi di febbraio/marzo 2022, salvo diversa comunicazione in merito da parte di Musicultura. I concorrenti selezionati verranno in ogni caso convocati almeno due settimane prima della data fissata per lo svolgimento dell’audizione. L’assenza di un concorrente nel giorno e nell’ora stabiliti per l’audizione potrà comportare la sua esclusione dal Concorso. Musicultura provvederà a mettere a disposizione per lo svolgimento delle audizioni un luogo idoneo e la strumentazione tecnica necessaria. Detta strumentazione tecnica sarà standard e verrà preventivamente comunicata ai concorrenti selezionati. L’audizione consisterà nell’esecuzione live di massimo tre brani del repertorio originale di ciascuno dei concorrenti e nello svolgimento di un breve colloquio con la commissione artistica di Musicultura. Non sarà ammesso l’uso di basi, salvo che il ricorso a sequenze preregistrate sia motivato da precise ragioni creative e/o compositive e che comunque avvenga in combinazione con l’uso di strumenti suonati dal vivo. Le spese di viaggio e di soggiorno dei concorrenti convocati saranno a loro carico.

Art. 10 – Al termine delle audizioni di cui al precedente art. 9 la direzione artistica di Musicultura sceglierà n° 16 (sedici) finalisti e i relativi brani (uno per ciascun finalista) che parteciperanno alla fase successiva del concorso. Musicultura si riserva la facoltà di selezionare fino a 3 (tre) finalisti attraverso iniziative speciali, con modalità che saranno comunicate a mezzo stampa e sul sito www.musicultura.it.

Art. 11 – I finalisti saranno avvisati a mezzo e-mail agli indirizzi da questi comunicati a Musicultura. Per partecipare alla fase successiva ciascun finalista dovrà consegnare entro dieci giorni dalla data del ricevimento della e-mail un master professionale realizzato a proprie spese del brano selezionato e dal medesimo finalista interpretato.

Art. 12 – Musicultura utilizzerà i suddetti master al fine della realizzazione e successiva pubblicazione a proprie spese del CD compilation della XXXIII Edizione del Concorso, o in alternativa di LP compilation, (che saranno distribuiti anche in digitale attraverso piattaforme di downloading e/o streaming legale), nonché al fine dell’inserimento dei file audio dei relativi brani all’interno del sito internet di Musicultura in modalità streaming audio gratuito. I finalisti si impegnano pertanto a concedere tali master in licenza non esclusiva a Musicultura per tali finalità, a fronte di una percentuale di cointeressenza sulle vendite da convenire successivamente in buona fede tra le parti secondo gli usuali standard di mercato.

Art. 13 – I sedici finalisti si impegnano a sottoscrivere e/o a far sottoscrivere dai loro aventi causa una dichiarazione in cui affermano di non avere nulla in contrario e nulla a pretendere a che Musicultura – e/o le emittenti radiofoniche, televisive e i siti web coinvolti nell’esecuzione del Concorso – diffondano le rispettive canzoni (registrazioni fonografiche e opere musicali in esse riprodotte) e/o le riprese video delle loro performance  nell’ambito delle iniziative del concorso per via telematica, radiodiffusione, televisione e utilizzino e pubblichino la loro immagine per iniziative aventi carattere promo-pubblicitario tra cui, a titolo esemplificativo ma non tassativo: premi, operazioni di patrocinio, sponsorizzazioni, merchandising, ecc…

Art. 14 – I sedici finalisti si esibiranno dal vivo, ciascuno proponendo il brano con cui sarà stato selezionato, nell’ambito di un concerto che si terrà a Recanati nel mese di aprile 2022, ovvero in altra data e/o luogo tempestivamente comunicati da Musicultura e scelti discrezionalmente da quest’ultima. Le spese di pernottamento dei sedici finalisti invitati a partecipare al suddetto concerto e quelle dei loro musicisti al seguito, che li accompagneranno nell’esibizione live, purché preventivamente determinate e autorizzate da Musicultura, saranno sostenute da quest’ultima. L’eventuale mancata partecipazione di uno o più finalisti al suddetto concerto potrà costituire motivo di esclusione degli stessi dal Concorso e di conseguente sostituzione con uno o più artisti individuati tra quelli precedentemente convocati per le audizioni.

Art. 15 – I sedici finalisti verranno sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia – in questa XXXIII edizione composto da Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Giorgia, La Rappresentante di Lista, Dacia Maraini, Mariella Nava, Antonio Rezza, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi –, che a suo insindacabile giudizio designerà almeno cinque degli otto vincitori. Almeno un vincitore sarà designato a insindacabile giudizio di Musicultura. Gli ulteriori vincitori potranno risultare da altri percorsi di selezione, le modalità di svolgimento dei quali Musicultura provvederà a rendere note con dovuto anticipo.

Art. 16 – Musicultura avrà facoltà di organizzare, antecedentemente alle serate finali di cui al successivo Art.17, uno o più appuntamenti di carattere promozionale, previamente comunicati ai vincitori, che richiedano la partecipazione di questi ultimi (a titolo esemplificativo e non esaustivo: concerti mirati alla diffusione radiofonica nazionale delle loro canzoni, conferenze stampa, ecc…). L’eventuale mancata partecipazione di uno o più vincitori a tali singoli eventi potrà costituire motivo di esclusione degli stessi dal Concorso e di conseguente sostituzione con uno o più artisti scelti insindacabilmente da Musicultura tra i finalisti del Concorso stesso.

Nel caso che due o più percorsi di selezione dei finalisti portino all’indicazione di uno stesso vincitore, Musicultura designerà a suo insindacabile giudizio tra i finalisti rimasti esclusi dalla rosa dei vincitori il/i sostituto/i, al fine di rispettare il numero di otto vincitori.

Art. 17 – Gli otto vincitori si esibiranno dal vivo nelle serate finali del Concorso all’Arena Sferisterio di Macerata presumibilmente nel mese di giugno 2022, ovvero in altra data e/o luogo tempestivamente comunicati da Musicultura e scelti discrezionalmente da quest’ultima e in tali occasioni presenteranno il brano selezionato (oltre a eventuali altri contributi, secondo modalità decise insindacabilmente dalla direzione artistica di Musicultura).

Art. 18 – Musicultura non è responsabile di eventuali disguidi, guasti, smarrimenti o simili inconvenienti (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, disfunzioni dei meccanismi di voto telematico), o qualsiasi altro inconveniente che possa derivare dall’esecuzione delle procedure di selezione.

Art. 19 – L’eventuale mancata partecipazione di uno o più vincitori alle serate finali del Concorso, potrà costituire motivo di esclusione degli stessi dal Concorso e di conseguente sostituzione con uno o più artisti scelti insindacabilmente da Musicultura tra i finalisti del Concorso stesso.

Art. 20 – Nell’ambito delle serate finali, verrà proclamato il vincitore assoluto della XXXIII Edizione del Concorso in base al risultato del voto del pubblico. Il voto del pubblico potrà essere, a insindacabile scelta di Musicultura (che verrà comunque preventivamente comunicata unitamente alle modalità e al regolamento di voto) o il solo voto del pubblico presente nel corso delle serate finali o, in caso di diretta televisiva e/o radiofonica e/o telematica, anche il voto espresso dal pubblico presente, più quello del pubblico televisivo e/o radiofonico e/o telematico – secondo rispettive quote percentuali stabilite da Musicultura – espresso mediante televoto e/o decoder e/o SMS e/o per via telematica. Al vincitore assoluto andranno i 20.000,00 € (ventimila/00) del Premio Banca Macerata. Nell’ambito delle serate finali, saranno inoltre assegnati i seguenti ulteriori riconoscimenti: la Targa della Critica “Piero Cesanelli”, del valore di 3.000,00 € (tremila/00); il Premio AFI – Associazione Fonografici Italiani, del valore di 3.000,00 € (tremila/00); il Premio per il miglior testo, del valore di 2.000,00 € (duemila/00). Le somme di cui ai premi sono da intendersi lorde.

Art. 21 – Le spese di soggiorno degli otto vincitori invitati a partecipare alle serate finali e quelle dei loro musicisti al seguito, che li accompagneranno nell’esibizione live, purché preventivamente determinate ed autorizzate da Musicultura, saranno sostenute da quest’ultima.

 Art. 22 – Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/2003, recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il partecipante, dichiarando di aver ricevuto l’informativa ai sensi dell’art.13 D Lgs.196/2003, fornisce il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali, direttamente o anche attraverso terzi, oltre che per l’integrale esecuzione del presente regolamento, per eventualmente elaborare: a) studi, ricerche, statistiche e indagini di mercato; b) inviare materiale pubblicitario e informazioni commerciali.
 

Art. 23 – Nel periodo di vigenza del presente regolamento, Musicultura, a suo insindacabile giudizio, può apportarvi integrazioni e modifiche per esigenze organizzative e funzionali. Musicultura potrà altresì, per fatti imprevisti o sopravvenuti, introdurre modifiche e integrazioni a tutela e salvaguardia del livello artistico del Concorso, facendo tuttavia salvo lo spirito delle premesse e l’articolazione della manifestazione.

Art. 24 – Ogni eventuale controversia concernente l’interpretazione e l’esecuzione del presente Regolamento sarà deferita, con apposito ricorso, a un Collegio arbitrale da adire nel termine perentorio di 3 (tre) giorni dal momento in cui la contestazione è stata portata a conoscenza per iscritto all’altra parte. Quest’ultima dovrà, in ogni caso, avere diretto interesse alla controversia. La sede del Collegio arbitrale è Roma. Il ricorso dovrà essere depositato nel termine di cui sopra, a pena di decadenza, presso la sede di Musicultura. Il Collegio arbitrale – che deciderà quale amichevole compositore, senza formalità di procedure e nel più breve tempo possibile – sarà composto da tre membri di cui i primi due saranno nominati uno da ciascuna parte in lite, ed il terzo di comune accordo dagli arbitri così nominati, ovvero, in difetto, dal Presidente del Tribunale di Roma. All’atto dell’insediamento del Collegio ciascuna delle parti depositerà, mediante consegna al Presidente del Collegio medesimo, un importo di € 1.000,00 (mille) a titolo cauzionale. Detto importo verrà custodito a cura del Presidente e sarà restituito al momento della liquidazione definitiva delle spese e degli onorari.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.