JAZZMI 2021, il programma del festival jazz a Milano dal 21 al 31 ottobre

Musica

Camilla Sernagiotto

Torna la kermesse milanese con una 5° edizione ricca di appuntamenti imperdibili. Tra gli artisti più attesi di questa dieci giorni (dal 21 al 31 ottobre) spiccano i nomi di Vinicio Capossela (i cui due concerti previsti sono già sold out), Paolo Fresu e Theon Cross, fra gli altri. "Non è più tempo di stare a casa, è tempo di tornare in città" si legge sul sito ufficiale, che ricorda però anche che "tutti sono invitati a rispettare le normative in vigore per contenere la pandemia ancora in corso"

JAZZMI torna dal 21 ottobre al 31 ottobre 2021 con una quinta edizione ricchissima di appuntamenti: concerti, incontri, conversazioni e focus per raccontare quel poliedrico universo musicale che va sotto l'etichetta di jazz, cercando di restituirne le sue innumerevoli declinazioni.

La mission dell'edizione di quest'anno della kermesse meneghina dedicata a quel genere che ha consacrato - e che a sua volta è stato consacrato da - mostri sacri come Louis Armstrong, Charlie Parker, Thelonious Monk, Miles Davis, Chet Baker, John Coltrane, Charles Mingus e via dicendo è proprio quella di raccontare la storia del jazz, la sua attualità e, soprattutto, il suo futuro. Senza tralasciare i tanti generi con cui da sempre dialoga e con i quali si contamina spesso e volentieri, in una continua ibridazione di spunti e ispirazioni. Nonché di sound.

Ideato e prodotto da Triennale Milano Teatro e Ponderosa Music & Art, in collaborazione con Blue Note Milano, JAZZMI è sotto la direzione artistica di Luciano Linzi e Titti Santini. Ma più che un festival dovremmo definirlo semmai una vera e propria rete di sinergie che cooperano per far sì che cresca, si sviluppi e si diffonda il sacro verbo del jazz. Vedremo la luce? Anche se era un altro genere musicale quello consacrato dal film con la famosa cit. "Ho visto la luce", ossia il cugino del jazz (il blues dei Blues Brothers), di certo anche a JAZZMI 2021 vedremo la luce. Quella della rivelazione, certo, ma anche e soprattutto quella dell'uscire fuori casa. Cosa che di questi tempi, tra lockdown e capienze ridotte dei luoghi da concerto, vale tanto quanto quella luce divina assaporata da Jake ed Elwood...

Un ricco calendario che rispecchia la voglia di tornare a suonare e ad ascoltare live

approfondimento

Paolo Fresu presenta Time in Jazz 2021: Berchidda regina della musica

Per questa edizione semi-post pandemica (diciamo semi-post perché la pandemia è ancora in corso) il calendario è ricco di appuntamenti davvero imperdibili. L'agenda di JAZZMI 2021 è una vera e propria cartina di tornasole della voglia di tornare a suonare su un palco davanti a un pubblico fisico. E, dall'altro lato, della voglia di tornare di fronte a un palco, ad ascoltare un artista fisico che si esibisce live.

Tra gli artisti più attesi della dieci giorni meneghina che si svolgerà dal 21 al 31 ottobre spiccano i nomi di Vinicio Capossela (i suoi due concerti, previsti per giovedì 28 ottobre e venerdì 29 ottobre, sono già entrambi sold out), Paolo Fresu e Theon Cross, fra gli altri.

"Non è più tempo di stare a casa, è tempo di tornare in città" si legge sul sito ufficiale del festival, sito che però ci tiene a sottolineare e a ricordare che tutti sono invitati a rispettare le normative in vigore per contenere la pandemia ancora in corso.
L'unico modo per ripartire, con la musica ma anche con tutto il resto, è infatti seguire "le regole indispensabili per partecipare, in sicurezza", così si legge sul sito ufficiale del festival.

La ripartenza di JAZZMI è all'insegna di tante novità: artisti italiani e internazionali, concerti gratuiti per scoprire la città, le periferie e la provincia. Tanta arte, tanti libri, film e lungometraggi, eventi speciali...

Ascolteremo molto jazz, chiaramente, e avremo un bell'assaggio di quello che è un cocktail davvero inebriante, quello che shakera energia e speranza. Il "cocktail" sarà servito sia nei teatri sia nei club ma anche nelle strade e nei quartieri centrali e periferici del capoluogo lombardo.

Nel video che trovate in alto potete vedere (e soprattutto ascoltare) uno dei grandi protagonisti di questa edizione di JAZZMI, ossia Paolo Fresu, il trombettista e flicornista sardo che il nostro Paese porta con orgoglio come uno dei fiori all’occhiello più profumati. Paolo Fresu suonerà nell’ambito del JAZZMI 2021 domenica 24 ottobre.

200 eventi e oltre 400 artisti

approfondimento

Chi era Miles Davis, il ricordo del jazzista a trent'anni dalla morte

Numeri a più zeri sono quelli che caratterizzano la programmazione di quest'anno.
Si terranno 200 eventi in 60 location diverse, coinvolgendo oltre 400 artisti.
Saranno moltissimi anche i progetti speciali collaterali, dalle proiezioni filmiche a tema musicale fino ai laboratori e alle jam session.

Rassegne di pellicole e di documentari inediti, mostre fotografiche, incontri e masterclass, oltre a tante proposte dedicate ai bambini, con appuntamenti che permetteranno ai più piccoli di approfondire i temi del Jazz in maniera giocosa e divertente.

JAZZMI offrirà i concerti di grandi nomi della musica nostrana, tra cui Vinicio Capossela, Paolo Fresu, Alex Britti e Fabrizio Bosso. Come sempre non mancheranno all'appello nemmeno tanti talentuosi artisti internazionali, da Theon Cross a Theo Croker.

Ed è proprio JAZZMI l'occasione per scoprire parecchie nuove leve da tenere d'occhio, tutti nomi di cui sentiremo molto parlare nei prossimi anni, c'è da scommetterci. Un esempio? Ve ne diamo ben due: Studio Murena e Joel Ross.

Dove si svolgerà il festival

approfondimento

Umbria Jazz 2021, il programma e gli artisti

Faremmo prima a fare un paragrafetto su dove NON si svolgerà il festival: faremmo molto prima... Perché JAZZMI 2021 sarà un po' dappertutto!

Si svilupperà attorno a quelli che sono i due poli principali della kermesse, Triennale Milano Teatro e il Blue Note, tuttavia questi due fulcri non saranno le sole location dei concerti, delle presentazioni e degli incontri, tutt'altro.

Il bello di questo festival è che si espanderà per l'intera città, coinvolgendone ogni zona e quartiere.

Dalla Casa degli Artisti a Villa Necchi, da Volvo Studio a Made in Corvetto fino ad arrivare alla Loggia dei Mercanti, JAZZMI 2021 toccherà ogni cuore pulsante della città meneghina. Nuovo Armenia a Dergano, PuntoZero Teatro a Bisceglie, l’Olinda – Ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, l’Off Campus San Siro in Piazza Selinunte, poi Casa Jannacci, il Padiglione Chiaravalle. La mappa degli eventi è vastissima e tocca davvero ogni angolo della città.

Anche in questa edizione sono previsti parecchi eventi gratuiti, che quest'anno saranno oltre 80, organizzati con la collaborazione di svariate associazioni e di cittadini. E stavolta il jazz verrà portato anche nei comuni limitrofi, da San Donato Milanese a Trezzano sul Naviglio, da Carugate a Buccinasco.

Il giro di Milano assieme alla jazz band in bicicletta

approfondimento

Ella Fitzgerald, la regina del jazz moriva 25 anni fa

Molto interessante sarà il progetto speciale che va sotto il nome di AbbracciaMI.

 

Si tratta di un'iniziativa che permetterà al pubblico del festival di andare in visita in venti quartieri della città con una guida molto speciale: ad accompagnare i visitatori sarà infatti la Mefisto Brass Band, una jazz band in bicicletta.

Il programma completo di JAZZMI 2021

approfondimento

Louis Armstrong, il trombettista che portò il jazz in tutto in mondo

Giovedì 21 ottobre
Ore 20.30 e 22.30 | Blue Note Milano
RICHARD BONA & ALFREDO RODRIGUEZ

Ore 22.00 | Alcatraz Milano
JOSÈ JAMES

Venerdì 22 ottobre
Ore 20.00 | Triennale Milano Teatro
PAOLO ANGELI – 22.22 Free Radiohead

Ore 20.30 e 23.00 | Blue Note Milano
RICHARD BONA & ALFREDO RODRIGUEZ

Ore 23.00 | Triennale Milano Teatro
DJ GRUFF & GAVINO MURGIA

Sabato 23 ottobre
Ore 12.00 | Triennale Milano Teatro
PAOLO BOTTI – “Lomax Lives”

Ore 20.00 | Triennale Milano Teatro
ROBERTO GATTO – “Progressivamente”

Ore 20.30 e 23.00 | Blue Note Milano
TONY MOMRELLE

Ore 23.00 | Triennale Milano Teatro
THEON CROSS

Domenica 24 ottobre
Ore 12.00 | Triennale Teatro Milano
ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI

Ore 15.00 | Triennale Teatro Milano
ANTONELLO SALIS, GAVINO MURGIA, PAOLO ANGELI, HAMID DRAKE – “Giornale di bordo”

Ore 19.00 | Triennale Milano Teatro
BROKEN SHADOWS (Tim Berne, Chris Speed, Reid Anderson, Dave King)

Ore 21.00 | Conservatorio di Milano, Sala Verdi
PAOLO FRESU – “Around Tŭk”

Martedì 26 ottobre
Ore 20.00 e 22.30 | Triennale Milano Teatro
FABRIZIO BOSSO 4TET

Ore 21.00 | Teatro Dal Verme
ANIDRIDE SOLFOROSA – “Omaggio a Lucio Dalla e Roberto Roversi” (uno spettacolo del direttore dell’Orchestra di Piazza Vittorio Mario Tronco con Peppe Servillo, Avion Travel).

Mercoledì 27 ottobre
Ore 20.00 | Triennale Milano Teatro
ROBERTO FONSECA TRIO

Ore 20.30 e 22.30 | Blue Note Milano
CAMILLE BERTAULT

Ore 21.00 | Teatro Dal Verme
ALEX BRITTI feat. FLAVIO BOLTRO

Giovedì 28 ottobre
Ore 20.00 | Triennale Milano Teatro
YARON HERMAN TRIO

Ore 20.30 e 22.30 | Blue Note Milano
VINICIO CAPOSSELA – “’Round One Thirty Five”
SOLD OUT

Venerdì 29 ottobre
Ore 18.00 | Triennale Milano Teatro
MARCIN WASILEWSKI TRIO feat. JOE LOVANO – “Arctic Riff”

Ore 20.30 e 23.00 | Blue Note Milano
VINICIO CAPOSSELA – “’Round One Thirty Five”
SOLD OUT

Ore 21.00 | Triennale Milano Teatro
VINCENT PEIRANI & EMILE PARISIEN

Ore 23.00 | Triennale Milano Teatro
JOEL ROSS

Sabato 30 ottobre
Ore 12.00 | Triennale Milano Teatro
JONATHAN COE & ARTCHIPEL ORCHESTRA

Ore 20.00 | Triennale Milano Teatro
STEFANO DI BATTISTA – “Morricone Stories”

Ore 21.30 | Santeria Toscana 31
REDI HASA – “The Stolen Cello Deluxe”

Ore 23.00 | Triennale Milano Teatro
MOSES BOYD

Domenica 31 ottobre
Ore 12.00 | Triennale Milano Teatro
ADA MONTELLANICO – “We Tuba”

Ore 15.00 | Triennale Teatro Milano
DARIO NAPOLI – “Modern Manouche Project”

Ore 19.00 | Triennale Milano Teatro
THEO CROKER

Ore 20.30 e 22.30 | Blue Note Milano
PETER BERNSTEIN QUARTET FEAT. JESSE DAVIS, DAVID WEISS, ROBERTO GATTO

Ore 21.00 | Conservatorio Sala Verdi
GRANDMASTER FLASH

Spettacolo: Per te