Drezzy rinasce e lo fa senza Limits: il video

Musica

E' un brano dedicato a tutte quelle Donne-Madri che credono che non ci sia una possibilità. Il video è introdotto da un testo originale dell'artista

L'idea e la struttura del video sono stati frutto e opera di ciò che mi immaginavo mentre registravo la canzone. Portai il provino del brano al RKH studio e insieme al suo staff attento e preparato, finalmente Limits stava prendendo forma.

Personalmente amo lavorare con persone con cui ho un certo tipo di feeling ed empatia, è come se non ci fosse bisogno di chiedere e questo mi fu di grande aiuto per portare a termine il progetto.
 

La collaborazione inoltre mi ha portata ad una crescita non solo personale ma anche artistica. Limits è un esperimento che ho fatto con me stessa, l'ho registrato a inizio anno e l'ho conservato gelosamente aspettando il momento giusto, sapevo che meritava la giusta attenzione. Limits è un brano dedicato a tutte quelle Donne-Madri che credono che non ci sia una possibilità e che hanno smesso di credere nei propri sogni. E' un omaggio e contributo a chi nonostante tutto sopravvive camminando a testa alta.
 

Limits è stato scritto mentre riassorbivo i cortometraggi del mio passato, dove l’ispirazione principale che mi ha portato a scrivere è stata la forza che ho avuto nel portare avanti le mie cause nonostante le circostanze. È un brano che si fonde tra R&B e Hip-hop Soul, sottogenere contemporaneo popolare sino alla metà degli anni Novanta. I miei studi linguistici hanno sicuramente influenzato il mio modo di scrivere e di fare musica.
 

Essendo poliglotta parlo e scrivo fluentemente quattro lingue di cui due sono madrelingua e tutto ciò mi ha portata a creare pezzi usufruendo delle mie conoscenze plurilinguistiche a livelli unici, infatti spesso e volentieri nelle mie canzoni arrivo ad agganciare skills in lingue diverse stando in linea con le rime. Penso di non aver messo alla prova D.Drezzy al cento per cento, sono ancora in una fase di

sperimentazione e di crescita dal punto di vista artistico e questo mi porta a non collocarmi in un genere preciso, in un certo senso non so ancora come definirmi e non so nemmeno se voglio farlo!! In cantiere ho un pezzo bomba pronto e so che siete curiosi di sapere in che lingua lo canterò e che storia sarà, ma vi assicuro che più mi ascolterete più mi conoscerete. Racconto del mio passato, il mio presente e le mie ambizioni future.
 

Questa sono Io, non ho preso esempio da nessuno se non dalle mie esperienze.

In tenera età mi sono trova a dover crescere due figli da sola e, tra un lavoro precario e l’altro, ho abbandonato gli studi ma non ho mai rinunciato a realizzare il mio sogno, quello di cantare. Cerco solo di condividere con chi mi ascolta quello che mi ha reso forte e cercare in qualche modo di trasmetterlo sperando possa aiutare qualcuno.

La mia musica è in continua evoluzione perché sto cambiando sto uscendo dal guscio. Il mio motto è chi fa per sé fa per trentatre, niente è al caso, quest'anno è il mio anno. La mia rinascita.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.